Ricette

L'AMATRICIANA DI MAURIZIO E SANDRO SERVA

Procedimento

Per la pasta: far andare su una padella di ferro il guanciale tagliato a striscioline, versare i pomodori, aggiustare di sale e pepe e portare a cottura. Stendere la salsa sul silpat allo spessore di 2 millimetri, far disidratare in forno per 2 ore a 90°C. Togliere dal forno e frullare il composto con le uova, impastare con le farine e formare una palla, che andrà fatta riposare in frigo per 30 minuti. Stendere la pasta e tagliare a strisce di circa 1 cm di larghezza con uno spessore di 3 mm.

Per la coulis di luppolo: sbianchire in acqua bollente le punte del luppolo e poi raffreddarle in acqua e ghiaccio. Far andare in un pentolino il guanciale e lo scalogno nell'olio, aggiungere i gambi del luppolo, far insaporire e unire la liquirizia. Aggiustare di sale e pepe, portando a cottura e aggiungendo l'acqua di in cui è stato sbianchito il luppolo. Togliere dal fuoco, far raffreddare e frullare insieme a metà del luppolo tenuto da parte. Quindi setacciare.

Per le gocce di pecorino: versare il pecorino, il latte e la crema di latte in una bastardella e riporre in frigo per 4 ore. Togliere dal frigo e cuocere facendo ridurre a bagnomaria mescolando con una frusta.

Per la finitura: tagliare a striscioline 30 g di guanciale e far andare in una padella di ferro fino a quando la parte grassa diventa trasparente. Saltarvi la pasta lessata in abbondante acqua.

Composizione del piatto:
disporre nel piatto la pasta, distribuendo alla base qualche goccia di coulis di luppolo e di pecorino.

Guarda il video e scopri di più sul primo libro di ItaliaSquisita "Originale & Gourmet"

© Copyright 2021. Vertical.it - N.ro Iscrizione ROC 32504 - Privacy policy