Ricette

Vesper Martini di Roberto Naccari

Procedimento

Si versano i diversi elementi che compongono il cocktail nello shaker e si agita energicamente per qualche minuto prima di versare il tutto nel bicchiere. Il cocktail viene servito nella classica coppetta da cocktail, conosciuta proprio con il termine Martini cocktail glass - abbreviato spesso in Martini glass – che è per l'appunto, un bicchiere da cocktail di forma conica rovesciata (con apertura di circa 90 gradi) sormontata su un gambo che poggia su una base piatta. Per il tocco finale è il Twist Lemon, anche questo un classico della mixology, che consiste nello spruzzare gli olii essenziali che si trovano nella buccia del limone nel cocktail donando loro un senso di freschezza e modificandone il gusto; per questo il twist di agrumi non può essere considerato una guarnizione ma un ingrediente vero e proprio.
Per ottenere la scorza perfetta per il twist servono agrumi non troppo maturi a cui va tolta la scorza dall’alto verso il basso del frutto, facendo attenzione a non andare troppo in profondità per non tagliare anche l’albedo, la quale risulta essere amara.


© Copyright 2020. Vertical.it - N.ro Iscrizione ROC 32504 - Privacy policy