La meglio gioventù della ristorazione italiana

Giovani, talentuosi e capaci di lottare ad ogni costo per il loro grande sogno. Sono la meglio gioventù della ristorazione italiana. Chef, maitre e pasticceri, tutti uniti per rendere il vostro piacere a tavola qualcosa di più di una semplice cena. Questi giovani maghi del gusto sono capaci di farvi ricordare una momento a tavola per sempre. E succede quindi che un piatto, un dessert o un bicchiere di buon vino diventino parte di un viaggio che coinvolge anima, cuore e pensiero.

GISELLA CERBONESCHI di Creazioni

Francesco Vitiello, per tutti “Ciccio”, è sicuramente uno degli enfant prodige della pizza napoletana. (leggi tutto)

MARCO ACQUAROLI di Dispensa pani e vini Franciacorta

"Ricordo ancora il profumo dei biscotti che cuocevano lenti nel forno"(leggi tutto)


DAVIDE DI FABIO E TAKAIKO KONDO di Osteria Francescana

Due ragazzini che sfogliano distratti le pagine di libri e riviste di cucina gourmet. Uno giapponese e uno italiano. (leggi tutto)


ANDREA LAROSSA di Ristornate La Rossa Alba

Dal cucinare per tutta la caserma, alla sua prima stella il passo è stato breve.(leggi tutto)


BARBARA MANONI di Casa Perbellini

Per lei, lavorare in sala, vuol dire innanzitutto divertirsi.(leggi tutto)


DOMINGO SCHINGARO di Due Camini

Se non avesse dato retta a suo padre, oggi forse non avremmo uno dei cuochi più concreti della sua generazione e una tra le espressioni più fresche e convincenti di quella nuova cucina pugliese. (leggi tutto)

FRANCESCA BARRECA E MARCO BACCANELLI di Mazzo

Proposte nette, dirette e senza convenevoli, che ben si addicono a chi ha deciso di fare della propria cucina un parco divertimenti nella città dei parchi archeologici.(leggi tutto)