Peppe Guida e il suo ristorante in provincia di Napoli

Giuseppe “Peppe” Guida , patron chef del ristorante Antica Osteria Nonna Rosa, ha scoperto di amare la cucina per caso, grazie all’invito di un amico pizzaiolo a raggiungerlo alle Bermuda.

«Realizzare i piatti della tradizione sorrentina, quelli di mia madre, per centinaia di turisti nei Caraibi, mi ha fatto capire quanto io amassi il mio territorio, la mia cultura gastronomica, i miei sapori nella cucina. Sono tornato in Italia e ho girato qualche albergo in Costiera e ho sperimentato i servizi coi grandi numeri a Capri, ma soltanto a Le Sirenuse di Positano ho inteso il vero valore della materia prima, del pesce vivo davanti ai miei occhi esterrefatti!».

L’illuminazione era arrivata? Non ancora forse, ma l’importanza dell’ingrediente era definitidamente entrata nel cuore dello chef di Vico Equense. Infine nel 1994, l’Antica Osteria Nonna Rosa ha aperto le danze: dapprima lo chef decise di attuare una cucina povera napoletana, una cucina molto rustica e improntata verso un target popolare, grazie soprattutto allo spiedo a legna.

Successivamente l’intelligenza di Beppe si spinse alla ricerca ossessiva del prodotto migliore e alle ricette della tradizione riviste in chiave moderna: «Dalla sala piena io, mia moglie Lella, il maître Eduardo Buonocore e il sommelier Gigi Casciello ci trovammo con pochi coperti, perdemmo quasi il 90% della clientela! Non è semplice cambiare l’impostazione del menu, dalla cucina “normale” a quella “gourmet.

Tuttavia, negli anni successivi, il mio coraggio venne premiato e raggiunsi non solo nuovi appassionati assaggiatori, ma anche riconoscimenti nelle guide gastronomiche. Sono un autodidatta puro, mi sono erudito lavorando e leggendo libri di cucina. Non sono queste vere e proprie soddisfazioni?».

Adesso Peppe Guida esalta il suo territorio con i pesci autoctoni (palamita, pesce perchia, alici, aguglia, ricciola e merluzzo), con le conserve, i sughi, le olive e le paste fatte in casa della mitica madre Rosa (a cui è dedicato il ristorante), i pomodorini corbarini, l’olio e i limoni della Penisola sorrentina, i formaggi campani e tutti quei prodotti che fanno grande il territorio partenopeo.

La cucina di Giuseppe Guida è l’esaltazione del territorio in chiave raffinata e moderna, ma con il sapore sempre in prima linea, quel sapore che ricorda i piatti dell’antica tradizione napoletana.

Images

© Copyright 2020. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy