Trieste in cucina: le memorie della tradizione

In libreria a partire dal 2 settembre, è la storia della città attraverso il cibo raccontata da Rita Mazzoli e Marina Raccar. Il libro descrive la cucina triestina e il modo in cui i suoi cittadini la vivono.
Un libro basato sull'evocazione e il sentimentalismo che c'è dietro la cucina tradizionale, quella di Trieste. Un invito metaforico a unirsi a una tavolata che risulta essere un insieme di pietanze, ingredienti, gusti e profumi provenienti dalle più svariate parti del mondo. Trenta ricette selezionate e corredate da racconti di vita triestina nei secoli: dai commercianti di zibibe dalla Grecia, la pancogogola che consegnava a domicilio il pane fatto in casa, le mussolere che vendevano i frutti di mare agli angoli delle strade, o ancora lo jotaper tanto amato dal poeta Umberto Saba.

In Trieste in cucina si parla sempre di tradizioni derivate da miscugli di ricette diverse, di itinerari da percorrere e da cafè, intesi come luogo di ritrovo, da visitare. Dai piatti must da assaggiare se si viene in visita: gnochi de susini, il misterioso liptauer, una spuma di formaggi arricchita da spezie, baccalà mantecato e verdure; il rebechin, un rito secolare che nasce dalle abitudini dei lavoratori del porto di consumare uno spuntino a metà mattina per contrastare i ritmi della fatica. E ancora lo jotaper, a base di crauti, fagioli, patate e maiale affumicato profumata al Kümmel.

Al caffè, sacro a Trieste, un vero e proprio fiore all’occhiello della città. Così tanto importante dal ricordarsi di usare le parole giuste quando si decide di andare a berlo: nero è il caffè espresso, capo è un cappuccino, macchia è il caffè macchiato, in bì quando lo si vuole in un bicchiere di vetro e così via. Per finire con i dolci, come la pinza, la preferita di Rita.

Un buon inizio per capire la vera essenza di una città magica e ventosa come Trieste.

LE AUTRICI
Rita Mazzoli vive a Trieste dal 2001. Restauratrice d’arte, ha da sempre la passione per la cucina: cucinare e restaurare hanno per lei la stessa alchimia.

Marina Raccar, triestina doc. Laureata in lettere classiche, preferisce lasciare nel passato la sua occupazione di archeologa per dedicarsi invece alla fotografia.

Paperback
Guido Tommasi Editore
Prezzo: 25€

© Copyright 2022. Vertical.it - N.ro Iscrizione ROC 32504 - Privacy policy