Ristoranti

La grande ristorazione italiana apre il sipario

L'Italia per più di due mesi ha dovuto vivere la propria tradizione gastronomica fra le mura di casa... Adesso possiamo finalmente sederci godendo tanto del fine dining quanto delle nuove "sale".
Per quanti di noi di non vedevano l'ora di poter tornare al proprio ristorante preferito, il 18 maggio è finalmente arrivato, e con lui la riapertura degli esercizi ristorativi di quasi tutto il paese.
Da lunedì scorso infatti, è concesso rialzare le serrande per accogliere i propri clienti in loco, non senza precauzioni. Dalle mascherine per clienti e dipendenti, al gel per le mani in entrata, passando per la sanificazione previa dei locali e il rispetto della distanza di un metro tra persona e persona. Sono molti i comportamenti e le accortezze che sono stati imposti dalle autorità, giustificati da una situazione che, in alcune regioni, è tutt'altro che passata. La situazione non è certo semplice, ma molti ristoratori stanno reagendo piuttosto bene, senza farsi trovare impreparati, a poco a poco stanno riaprendo la maggior parte delle realtà, ognuna in maniera differente.

Enrico Bartolini per esempio, inizierà a riaprire i suoi locali a partire dal primo giugno: Casual, il suo ristorante da una stella a Bergamo alta farà da aprifila, seguiranno poi il tristellato EB al Mudec il 2 di giugno, e La Trattoria Andana e Glam, rispettivamente il 12 e il 15 giugno. In coda, il primo agosto, aprirà la Locanda del Sant'uffizio di Penango. 

Dal 28 maggio invece,
Antonio Guida è ritornato al ristorante Seta all’interno del Mandarin Hotel di Milano, che nonostante la chiusura dell’hotel ha riaperto le ampie aree esterne per trascorrere un'esperienza gourmet in un’oasi di relax nel cuore della città.

Altri grandi imprenditori della ristorazione, i fratelli Cerea del ristorante Da Vittorio di Brusaporto, dopo la riapertura del loro locale maestro il 21 maggio - che accoglierà gli ospiti nel verde del dehors affacciato sul parco della Dimora, oltre che nelle sale interne - daranno vita a DaV Cantalupa, un progetto di riscoperta di culture legate al cibo di tradizione, al territorio, alle migliori materie prime bergamasche e nazionali. Di durata trimestrale, da giugno a settembre, verranno proposti menu a base di pizza e BBQ. Per adattarsi al momento, la cena sarà servita su due turni, mentre il menù sarà consultabile digitalmente.  

Rimarrà attivo il servizio di delivery creato nei mesi scorsi, al quale si aggiungerà il servizio asporto della Pasticceria Cavour iniziato il 9 maggio, la pastry boutique di proprietà della famiglia Cerea.

Anche la famiglia Ceretto, dopo una scrupolosa riorganizzazione dei propri spazi per rispettare le attuali norme di sicurezza, il 26 maggio ha annunciato la riapertura al pubblico dell’attività di ristorazione della Piola e dal 3 giugno anche di Piazza Duomo ad Alba, rivolgendosi a quanti sono desiderosi di riappropriarsi e godere delle vie, delle piazze e dei locali in tutta tranquillità, ritrovando nei sapori del vino e degli inconfondibili piatti, i valori della famiglia: rispetto del territorio, calore e qualità.

E in vista della festività del 2 giugno, c’è chi elogia l’Italia con un menu dedicato alla Repubblica: Lazzaro 1915 (Pd) torna a riaprire con un pranzo condito da saor, vitello tonnato, spaghetti al pomodoro, pesce all’acquapazza e panna cotta, imbastito da Piergiorgio Siviero e Diletta Zenna.

Scendendo verso sud, la sfilata continua con la riapertura di Krèsios a Telese Terme (BN), prevista per il 3 di Giugno: lo chef e patron Giuseppe Iannotti mette su carta il protocollo del ristorante, affinché quello che si può considerare come un “decalogo di regole scientifiche e sanitarie” possa essere d’aiuto a tutelare la salvaguardia di tutti, ospiti, brigata, sala e fornitori. Ma, oltre alla totale sicurezza, in un periodo di ripresa c’è anche bisogno di venirsi incontro in altra maniera: ecco perché il Convivio (Ro), di Angelo Troiani, decide di premere il pulsante di re-start con un nuovo menu alla carta da 14 piatti e 3 menu degustazione, con una politica di prezzo che possa accontentare tutti. E in provincia di Rieti, nella natura immersiva di Rivodutri, aprono i giardini dei fratelli Sandro e Maurizio Serva, de la Trota dal ’63: una buona occasione per ritornare tra i colori della natura della Riserva dei Laghi, con una carta dedicata ai pesci d’acqua dolce. Infine, per supportare anche il patrimonio agroalimentare della regione, a Palermo Mauricio Zillo prende il timone de Il Gagini, proponendo un format di cucina rivoluzionaria, basato esclusivamente sull’utilizzo dei fuochi per esaltare la materia prima con una dispensa fornita sul day by day, solo con i prodotti di piccoli produttori e con il pescato locale.

Di seguito la lista, in continuo aggiornamento, dei locali che apriranno, con le relative date:

Enrico Bartolini, Enrico Bartolini al Mudec, 2 giugno
  
Marco Galtarossa, Casual, 1 giugno

Marco Ortolani, La trattoria, 12 giugno

Donato Ascani, Glam, 15 giugno

Gabriele Boffa, Locanda del Sant'Uffizio, 1 agosto

Fratelli Cerea, Da Vittorio, 21 maggio e Dav Cantalupa, 1 giugno

Dennis Panzeri, Piola, 26 maggio

Enrico Crippa, Piazza Duomo, 3 giugno

Andrea Berton, Ristorante Berton, 27 maggio

Marco Sacco, Piccolo Lago e Piano 35, 1 giugno

Gian Piero Vivalda, Antica Corona Reale, 23 maggio

Famiglia Serva, La Trota, 23 maggio

Alessandro Negrini e Fabio Pisani, Il Luogo di Aimo e Nadia, 4 giugno

Piergiorgio Siviero e Diletta Zenna, Lazzaro 1915, dal 2 giugno e solo nei weekend

Stefano Cerveni, Terrazza Triennale, 21 maggio

Lin Ruizhong, Dim Sum, 28 maggio

Gennaro Esposito, Torre del Saracino, 29 maggio 

Chef Zhang, Bon Wei, 1 giugno

Chiara Pavan, Venissa, 1 giugno 

Andrea Provenzani, Il Liberty Milano

Antonio Guida, Seta, 28 maggio 
  
Giuseppe Iannotti, Krèsios, 3 giugno

Denis Pedron, Langosteria, 8 giugno 

Franco Pepe, Pepe in grani, 2 giugno 

Mauricio Zillo, Il Gagini, 18 maggio 

In Copertina:Torre del Saracino, Gennaro Esposito - Vico Equense (NA) 

Gallery

In questa notizia

© Copyright 2020. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy