Passione, dedizione e amore per gli altri, la lezione di Roberto Wirth dell’Hassler Hotel

Ci lascia a 72 anni il proprietario dello storico Hotel Hassler di Roma, albergo 5 stelle nel centro della città eterna.
Roberto Wirth ha fatto la storia dell’hotellerie italiana ospitando nel suo Hassler personaggi illustri dell'era moderna: da Grace Kelly a George Bush, da Bill Gates a George Clooney. La sua sordità non è mai stata un problema per lui, che era capace di leggere il labiale in ben 5 lingue e che, come lui amava affermare, è sempre stato un monito per non arrendersi mai. 
Persona di grande carisma ed entusiasmo ha sempre condotto il suo hotel con dedizione e sapienza, portando avanti una tradizione di famiglia vecchia di cinque generazioni. Adesso il testimone passerà ai figli gemelli Roberto jr e Veruscha che dovranno mantenere fede alla sua opera, ricordando il legame del padre con “la sua signora”, come amava definire il suo hotel. 

Tutto il mondo piangerà uno spirito come quello di Roberto Wirth, dai capi di stato alle celebrità che almeno una volta hanno alloggiato nella splendida location di Piazza della Trinità dei Monti. Anche la comunità dei sordi ha perso un elemento importante, soprattutto dopo lo splendido libro Il silenzio è stato il mio compagno di giochi scritto da Wirth che racconta il disagio e le capacità di chi nasce senza poter udire. Roberto Wirth è sempre riuscito a trasformare una difficoltà in un’opportunità, grazie al suo animo guerriero, alla sua forza di volontà e, perché no, grazie anche alle sue amate tartarughe portafortuna che abbelliscono l’Hotel Hassler ormai da anni e che sicuramente rimarranno a testimoniare, come piccole sentinelle, il suo vissuto. 
© Copyright 2022. Vertical.it - N.ro Iscrizione ROC 32504 - Privacy policy