Prodotti di qualità

Luxardo compie 200 anni

Una storia lunga tre generazioni, impegnate a garantire con lungimiranza e impegno l’eredità del fondatore Girolamo Luxardo.
Un anniversario che racchiude un lungo e complesso percorso di vicissitudini familiari che si snodano attraverso una lunga storia di famiglia, fatta di grandi intuizioni e di coraggio.
L’azienda è una delle più antiche distillerie esistenti al mondo tuttora interamente di proprietà della stessa famiglia: “Essere qui a raccontare i nostri 200 anni - commenta Franco Luxardo, senior partner – è una profonda emozione. Non sempre è possibile festeggiare queste ricorrenze di persona, a me succede oggi e ne sono orgoglioso: con il pensiero rivolto al passato e la speranza nelle nuove generazioni.”

La ditta fu fondata da
Girolamo Luxardo, patrizio genovese dedito al commercio marittimo, che si trasferì a Zara con la famiglia nel 1817. Sua moglie, la marchesa Maria Canevari, si dedicava alla produzione di liquori in casa, in particolare del "Rosolio Maraschino" specialità prodotta soprattutto nei conventi, ottenuta mettendo in infusione in alcol le marasche ovvero delle ciliegie un po' aspre coltivate localmente, zuccherando e unendo l'essenza di rose per profumare.La qualità del liquore portò Girolamo a strutturare l’iniziativa familiare su scala industriale, introducendo la distillazione a vapore.



Fu così che nel 1821 creò una fabbrica destinata alla produzione di Maraschino, anno che segna l'ufficiale nascita dell'azienda. Nel 1829 dopo continue opere di perfezionamento, ottenne dall’Imperatore d’Austria il brevetto che gli riservava la produzione esclusiva per quindici anni. Fu la conferma della qualità superiore del liquore Luxardo, tanto che ancor oggi detiene la denominazione di Privilegiata Fabbrica di Maraschino “Excelsior”.

Una felice espansione che dovette interrompersi nel 1940 con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale. L’unico dei fratelli superstiti della quarta generazione, Giorgio Luxardo, non si perse d'animo e con estremo coraggio, unito alla lungimirante visione imprenditoriale, riavviò da zero l’antica attività di famiglia. Scelse il 10 febbraio 1947, giorno del Trattato di Pace di Parigi con cui la sua città natale veniva ceduta alla Jugoslavia, per aprire assieme al giovane Nicolò III lo stabilimento di Torreglia, in provincia di Padova, inaugurando così un nuovo capitolo della storia aziendale.
© Copyright 2021. Vertical.it - N.ro Iscrizione ROC 32504 - Privacy policy