Prodotti di qualità

Gabriele Vannucci: tra ricette classiche e comunicazione unconventional

Celebrare i prodotti artigianali della tradizione con ingredienti di primissima qualità e con un immancabile tocco artistico.
Gabriele Vannucci, pastry chef de La Leggenda dei Frati di Firenze, Maestro dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, ben noto per il suo talento, celebra da sempre i grandi classici lievitati della tradizione italiana caratterizzandoli con il suo personalissimo tocco artistico. Da poco è infatti possibile trovare nello shop GV - An Italian House of Bakery il panettone “Mamma Mia”, il pandoro “That’s Amore”, la colomba “Dolce Vita” e la crema spalmabile “Diva” nelle versioni al pistacchio e al cioccolato; eccellenze che dalle mani di Gabriele vengono recapitate in tutta la loro freschezza attraverso un sistema di consegne affidabile, veloce e capillare. 
Grandi opere di pasticcieria fruibili tutti i giorni dell’anno, e non solo durante le feste, a sostegno della sua idea di destagionalizzazione dei grandi lievitati.



E per Gabriele non sono solo dolci, sono i suoi prodotti, studiati per non essere banali al sapore e alla vista, ognuno con il proprio nome, con la propria anima e con il proprio profumo: ha infatti puntato su una comunicazione unconventional e d'impatto che li lega a un’immagine di "rottura con la tradizione" pur rispettando del tutto le ricette da disciplinare; «Se un dolce è già perfetto, tutti i tentativi di esasperarlo sono superflui» ribadisce Gabriele sorridendo. 

Ogni prodotto è fatto con ingredienti di primissima qualità, come il burro che arriva dal Piemonte e dal Veneto e il cioccolato amaro belga Calbout, l'immancabile lievito madre «curato e coccolato» e i canditi di cedro e di arancia, dalla vaniglia al miele, sino all'uvetta, che «è l’unico ingrediente che proviene da lontano», ogni sapore è bilanciato; ne risulta un gusto calibrato e uniforme che rievoca tutta la pazienza e la cultura celata dietro una grande opera alveolata.

Un mondo di dolcezze che non deve stancare mai, dalla colazione alla cena passando per la merenda, ogni momento è giusto per poterne godere, indipendentemente dall'orario e dalle feste comandate. 

Di Marco Polizzi 

In questa notizia

© Copyright 2021. Vertical.it - N.ro Iscrizione ROC 32504 - Privacy policy