Capitale della cultura 2022: Verbania in lizza per il titolo

La Cucina del Lago in primo piano fra le eccellenze verbanesi, con un ambasciatore d’eccezione: lo Chef stellato Marco Sacco.
Con un progetto il cui fil rouge è l'acqua, elemento che ha consentito lo sviluppo della città, Verbania è una delle dieci città semi-finaliste che si contendono il titolo di Capitale della Cultura Italiana 2022.

Tutte le eccellenze culturali del Verbano si fondono e si esaltano a vicenda nel progetto alla base della candidatura, facendo emergere il loro legame fra l'eccezionalità ambientale e paesaggistica del lago: dalle ville e i loro giardini, come Villa Taranto e Villa San Remigio, ai numerosi Festival letterari e musicali, passando per il Museo del Paesaggio e le sue collezioni, l'architettura avveniristica del Teatro Il Maggiore, le Isole Borromee e il ricchissimo patrimonio storico-artistico e religioso.

Marco Sacco, ambasciatore d'eccezione della cucina del lago
Nel suo ristorante adagiato fra le sponde del lago di Mergozzo, subito alle spalle del Lago Maggiore, lo chef Marco Sacco, recentemente premiato dalla 66^ Edizione della Guida Michelin che ha confermato per il 15° anno di fila la seconda stella, interpreta le eccellenze enogastronomiche del comprensorio verbanese. Nel menu de "Il Piccolo Lago" spiccano le proposte di pesce di lago, in particolare il Lingotto di Mergozzo, originali creazioni alle quali lo chef ha dedicato il progetto Gente di lago e di fiume, per valorizzare le storie, le tradizioni e i sapori unici dell'ecosistema d'acqua dolce.

Senza dimenticare le creazioni estemporanee del giorno, le "Sorprese del Sacco" come le linguine, bisque di crostacei, scampi marinati al limone candito e salsa d'anemone di mare e una ricca carta di vini per lo più del Territorio.
Sono orgoglioso di poter sostenere la candidatura del Comune di Verbania per il titolo di capitale della cultura italiana in qualità di ambasciatore delle sue eccellenze enogastronomiche, ha commentato lo chef Marco Sacco. La cucina una delle espressioni più alte della cultura, delle tradizioni e della biodiversità che rendono unico il nostro territorio.

E fra le varie eccellenze che lo chef Marco Sacco nobilita nella sua cucina, è doveroso citare il tartufo, il principe della regione.

 

In questa notizia

© Copyright 2021. Vertical.it - N.ro Iscrizione ROC 32504 - Privacy policy