Ricette

Risotto al karkadè con gamberi rossi, ostriche e fiori di basilico

Portare a bollore l’acqua, aggiungere i fiori di karkadè e farli bollire per 5 minuti; lasciarli in infusione per altri 10 minuti a fuoco spento, per permettergli di rilasciare tutti i profumi e la loro acidità. Tostare, quindi, il riso solo con olio extravergine di oliva, sfumare direttamente con l’infuso di karkadè, procedere la cottura del riso sempre con l’infuso bollente, aggiungendo sale. A fine cottura mantecare con olio extravergine di oliva e lasciare riposare per un paio di minuti. 

Disporre il riso in un piatto e aggiungere i gamberi rossi e le ostriche freschissime e fiori di basilico, e per completare un filo d’olio. 

Lo chef consiglia di evitare l’uso di odori e vino per tostare il riso per mettere in risalto i sapori dei tre ingredienti: l’acidità del karkadè, la dolcezza del gambero, e la sapidità iodata dell’ostrica.

Dello stesso chef