Ristoranti

Daniele Lippi: il nuovo Head chef del Ristorante Acquolina

Continua la scommessa sui giovani del ristorante gourmet dell'hotel The First Roma ARTE.
Daniele Lippi, classe 1990, cresciuto alla scuola dei fratelli Troiani, per 9 anni presso il Convivio, Head Chef dal 2015, perfeziona il suo stile prima da Yannick Alléno al Pavillion Ledoyen a Parigi poi da Enrico Crippa al Piazza Duomo Alba passando per Grant Achatz, presso Alinea Restaurant, senza dimenticare l'esperienza in Spagna con Paolo Casagrande al Lasarte di Martin Bersategui.

Con i suoi 28 anni, Daniele è curioso, ha ancora voglia di giocare, il suo sguardo è lieve ma acuto: “Non mi prendo mai troppo sul serio – dice – ma prendo la cucina molto sul serio. Ho troppo rispetto per questo lavoro, cosa c’è di più importante del cibo? Ma la vita è anche leggerezza e voglia di guardare oltre le apparenze”. 

Il piatto Topinambur come un carciofo, sintetizza l'idea gastronomica di Daniele: lasciarsi sorprendere dai sensi. Il gusto di un vegetale che ne richiama un altro, la vista di un prodotto che gli ricorda la forma di un altro, il profumo di un ingrediente che lo riporta in uno scenario diverso e poi insegue un’idea e la realizza con maestria e senso estetico.

“Daniele vuole sorprenderci con il miglior cibo possibile ma farci sognare – dice Andrea La Caita, General Manager e partner di Acquolina – Abbiamo sempre scommesso sui giovani, l’arrivo di Daniele Lippi come Head Chef è la conferma in chiave evolutiva del percorso di Acquolina.”
La brigata in cucina è confermata - con una new entry, il Pastry Chef Pier Simone Guarino - così come in sala, con Benito Cascone, Restaurant Manager e Emanuele Pica, Head Sommelier. 

In questa notizia

© Copyright 2019. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy