Appuntamenti

Vivere l’ambiente tra cibo e montagna

Dall'11 marzo al 16 novembre 2014 il CAI programma diversi incontri ed escursioni con l'obiettivo di promuovere la conservazione delle tradizioni gastronomiche e culinarie di montagna.

Chi nutre una passione vera per la montagna sa cosa vuol dire mangiare in un rifugio, riconoscere le erbe e i funghi, recarsi nelle malghe dai pastori per acquistare prodotti unici, raccogliere frutti di bosco oppure assaggiare mieli dagli aromi inconfondibili. Dato che tutto questo non deve andar perduto, il CAI ha pensato bene di organizzare un viaggio esplorativo nel mondo dei prodotti alimentari sia sulle Alpi che sugli Appennini attraverso una serie di incontri serali e uscite in montagna lungo buona parte della Penisola (dal Friuli al Piemonte, dal Veneto all'Abruzzo, dal Trentino all'Emilia Romagna), che prenderanno il via l'11 marzo e si concluderanno il 16 novembre 2014.

Sarà questo il tema della 18^ edizione del progetto “Vivere l'Ambiente”: tre incontri serali si svolgeranno tutti in Veneto (l'11 marzo a Dolo, il 20 marzo a Mirano e il 3 aprile a Marghera), mentre le 11 uscite in ambiente sono in programma in sei regioni italiane a partire dal 23 marzo e si svolgeranno in compagnia di esperti, contadini, malghesi e apicoltori.

Cinque tappe saranno in Veneto: 13 aprile Val Belluna (BL), 15 giugno Sprea (VR), 6 luglio Pralongo (BL), 10 agosto Monye Grappa (Bl) e 16 novembre Conegliano (TV). Due in Friuli: 1 giugno Sauris (UD) e 21 settembre Moggio Udinese. Una in Trentino, Abruzzo, Pemonte ed Emilia: 23 marzo Val di Cembra (TN), 1 / 4 maggio Civitella Alfedena (AQ), 25 /27 luglio Valformazza (VB) e 25 / 26 ottobre Granaglione (BO).

La conservazione e valorizzazione dei cibi di montagna, spesso di grande qualità e unicità sensoriale, può consentire il recupero e il rilancio di un’agricoltura dalle dimensioni minime, rispettosa dell’ambiente, capace di creare economia e sviluppo, anche turistico, in aree marginali della montagna.

 “Sarà anche un viaggio gustoso, perché strada facendo assaggeremo cibi di tutti i tipi, vini, birre, frutti e formaggi, che hanno anche il sapore della sapienza e della conoscenza del territorio”.

I temi affrontati spazieranno dalle azioni di sostegno ai presidi montani e dalle esperienze di contadini e di comunità rurali, per arrivare ai progetti di recupero agricolo, all’utilizzo delle erbe selvatiche in alimentazione e cosmesi, e alla conoscenza dei volontari che mantengono in vita coltivazioni tradizionali come il castagno.

Gli incontri e le uscite saranno aperti anche ai non soci CAI.

Per ulteriori informazioni www.viverelambiente.it

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy