Ristoranti

Villa Cora: Alessandro Liberatore è il nuovo executive chef

I primi impegni “ufficiali” per il nuovo chef saranno la Cena al Tartufo che si terrà il 21 novembre e il nuovo brunch della domenica a partire dal 23 novembre.

Alessandro Liberatore, è il nuovo executive chef di Villa Cora, dopo significative esperienze in ristoranti stellati come Al Gallopapa di Castellina in Chianti e Il Pellicano di Porto Ercole. La sua è una cucina classica rivisitata, di continua ricerca, che gioca con sapori tradizionali e all’avanguardia. Il perfezionamento della cucina e il rafforzamento dell’identità culinaria del ristorante sono oggi una priorità per l’hotel fiorentino che intende sviluppare il progetto di ristorazione con energie fresche e innalzare sempre di più gli standard di eccellenza della sua cucina.

Il primo impegno “ufficiale” per il nuovo chef sarà la Cena al Tartufo che si terrà a Villa Cora  il 21 novembre e il lancio del nuovo brunch della domenica a partire dal 23 novembre.

L’esclusivo  resort  dedica a tutti i cultori della buona tavola la serata del 21 novembre per degustare prelibatezze a base del blasonato tubero. Il percorso eno-gastronomico della cena sarà arricchito dalla presenza di un esperto tartufaio, Romano Cantini, che accompagnerà gli ospiti in un appassionante viaggio nella storia del tartufo attraverso aneddoti e curiosità.

A partire dal 23 novembre, tutte le domeniche, il city resort fiorentino aprirà le porte del Salone degli Specchi per accogliere un ricco buffet di piatti caldi e freddi, pane e dolci preparati artigianalmente appena sfornati e le proposte gourmet della cucina servite al tavolo.

Il brunch di Villa Cora  offre un menù di alta gastronomia, abbinato a prestigiose cantine vinicole, in un percorso enogastronomico tra ricette della tradizione e prodotti DOC, strizzando l’occhio ai sapori anglosassoni tipici del brunch.

Un posto esclusivo dove rifugiarsi la domenica, a due passi dal cuore della città, ma lontano dal caos del centro.

 

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy