Appuntamenti

Tour-tlen, la presentazione del libro

Il tortellino: lo si può considerare un’opera d’arte, il boccone perfetto, l’unità di misura della felicità. In ogni caso è un simbolo di Bologna, e il Majestic, l’unico 5 stelle della Regione, gli rende omaggio oggi.
Dopotutto Claudio Sordi, l’executive chef de I Carracci, il ristorante dell’hotel, appartiene all’associazione tOur-tlen, che promuove questo piatto caratteristico della tradizione.

Si tratta del secondo dei tre appuntamenti a tema Food, all’interno della rassegna “Serate d’Autore a 5 stelle”, promossa dal Gruppo Duetorrihotels, di cui il 5 stelle luxury bolognese è parte, in collaborazione con la prestigiosa casa editrice Minerva. Alle 18.30, nella scenografica cornice offerta dalla Sala Europa, Elisa Azzimondi racconterà il suo libro
“Tour-tlen, le tante facce del tortellino”, un viaggio nel mondo della pasta ripiena simbolo dell’Emilia: un percorso che si allontana, occasionalmente, dalle strade battute della tradizione per proporre sapori inediti e contemporanei. Insieme a lei il pubblico incontrerà Mario Ferrara, presidente dell’associazione tOur-tlen, Bruno Damini, già protagonista della serata dedicata a “Bologna ombelico di tutto”, e Claudio Sordi. Dopo un brindisi informale nel foyer, alle 19.30, tutti al Ristorante I Carracci: Il resident chef sarà “regista” e ideatore, insieme ai colleghi dell’associazione, del menu della cena delle 20.30 (su prenotazione), abbinata a vini regionali.

In entrée, il
Rigatone croccante al bacon e prugna con mousse di burrata a cura di Simone Ropa e Giacomo Saltarelli (Ristorante La Bottega di Franco) seguito dall’antipasto di Carlo Alberto Borsarini (Ristorante La Lumira), una Parmigiana Reggiana. I primi piatti sono naturalmente elaborazioni sul tema della serata: il Tortellino classico in brodo tradizionale di manzo e gallina di Lucia Antonelli (Ristorante Taverna del Cacciatore) e una speciale ricetta dedicata da Claudio Sordi – executive chef de I Carracci - al libro, ovvero il tortellino cacio e pepe con briciole di taggiasche e polvere di porcini.

Dopo il secondo, un originale Sgombro, lampone, morchelle, ravanelli, burro nocciola e tè matcha preparato da Pietro Montanari (Ristorante La Cesoia), il “predessert”, Ricotta, arancia amara e crumble di frolla, a cura di Simone Ropa e Giacomo Saltarelli (Ristorante La Bottega di Franco), e il dessert, uno speciale “Pannamisù” realizzato da Fabio Berti (Ristorante Trattoria Bertozzi).

Il prossimo appuntamento di questa serie dedicata al Food sarà il 23 maggio alle ore 20.30, con "Nosterchef" di Mauro Bassini. Autore di una guida gastronomica su Bologna e provincia, ricca di aneddoti e soste gustose, Bassini ha “battuto” il territorio alla ricerca di singolari perle della ristorazione, tra trattorie rustiche e sale prestigiose, ricavandone una preziosa guida in 101 tappe note e ignote. Il format di questa serata sarà costruito intorno alla singolare verve dell’autore, che – durante la cena - dialogherà con lo chef, intervistandolo per scoprire e fare emergere la sua personale visione della cucina.
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy