Surgital firma “I laboratori a tavola - il buono che avanza”

Premiate le migliori ricette del contest per studenti proposto da Surgital, storico pastificio italiano, sul tema dello spreco alimentare.
Il 14 gennaio ha avuto luogo la premiazione del contest “I laboratori a tavola - Il buono che avanza”, grande evento firmato Surgital contro lo spreco alimentare in cucina. Questo importante progetto è stato festeggiato con un evento ad hoc presso Sonia Factory in via Bramante a Milano. Ospiti d’onore gli studenti delle classi quarte degli istituti alberghieri vincitori del concorso che, suddivisi in brigate e sotto la guida di quattro esponenti della Squadra Nazionale APCI Chef Italia, si sono cimentati nella preparazione di ricette contro lo spreco alimentare con l’impiego delle specialità della linea Laboratorio Tortellini®, marchio storico che vanta una gamma di oltre 100 referenze di pasta fresca. 

Proprio le ricette ideate dalle scuole sono le protagoniste del ricettario che come da tradizione viene pubblicato in ogni edizione del contest. Il tema dello spreco alimentare, ora più che mai, deve essere attuale; basti pensare che il 16% dello scarto del cibo commestibile prodotto in Italia (del valore di  16 miliardi di euro) arriva dalla ristorazione.

L'edizione 2018
Sono 36 le classi che hanno aderito, con spunti davvero interessanti: non è stata sprecata una sola foglia di insalata, una sola buccia di pomodoro e nemmeno l’acqua della mozzarella. Le ricette premiate sono state selezionate da una giuria composta da grandi esperti di gastronomia: la presidente di Surgital Romana Tamburini, il presidente APCI Roberto Carcangiu, il team chef coordinator di De Gusto, l’Ateneo della Pasta, Fabio Lorenzoni, il giornalista Luigi Franchi e Valentino Marcattilii, chef del ristorante bistellato San Domenico di Imola. 

Il podio 
1° classificato:  istituto IPSSEOA G. Minuto di Marina di Massa, classe IV CD, con Gran Gnocchi di Patata in “il buono che non immagini”. Un piatto nato per ridurre lo spreco sia di pesce sia di vegetali, che prevede l’utilizzo del carapace delle mazzancolle e del baccello dei piselli.
2° classificato:  I.S.I.S.S. G. Magnaghi-Solari  di Salsomaggiore Terme, classe IV B, con Pappardelle con vellutata e polpettine di prosciutto crudo e cialde di sedano verde. Un piatto ideato per minimizzare lo spreco di carne, che prevede l’impiego del gambetto di prosciutto quando non è più possibile affettarlo.
3 ° classificato: istituto IPSSEOA Sigismondo Pandolfo Malatesta, classe IV C, con Alternativamente buono. Un piatto nato per ridurre lo spreco di verdura, che prevede l’utilizzo di torsoli e foglie di cavolfiore. 

Oltre a questi riconoscimenti, è stato conferito anche un Premio della giuria all’istituto I.P.S.S.A.R. P. Artusi, classe IV B, con Passeggiata nel bosco, un piatto che prevede l’impiego dei gambi del prezzemolo. Premio conferito in relazione allo studio operato sulle determinanti del food waste.























In questa notizia

© Copyright 2019. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy