Chef

Sonia Piscicelli e il suo Pasto nudo!

Intervista a una delle food bloggers più “beat” della rete: Sonia Piscicelli, in arte Izn, del blog Il pasto nudo
Sonia Piscicelli, in arte Izn, giovane food blogger di origini napoletane, ma romana d’adozione da vent’anni ci racconta il percorso e l’espansione - sarebbe meglio dire esplosione - del suo elegante blog “Il pasto nudo”. Tutto ha inizio dalla passione per il cibo  - dalla curiosità e dalla spinta verso un alimentazione sana e consapevole al di là dell’ingrediente principale, cioè il gusto, il sapore - che si intreccia con la sua professione di grafica di siti web. Procedendo per tappe: Izn si trasferisce a Roma a diciott’anni e, per necessità, impara a cucinare, portando con sé il bagaglio di ricette e sensazioni legate alla cucina tradizionale della mamma. Nella capitale frequenta l’Istituto europeo di design, per poi curare dal punto di vista grafico numerosi siti, fin dagli albori di internet in Italia. Si avvicina poi al mondo dei blog, collaborando dapprima a uno di un’altra autrice, curando per lei una rubrica di cucina consapevole, da subito molto seguita, per poi aprire un blog tutto suo: Il pasto nudo appunto.
Il pasto nudo è un blog che spazia su vari argomenti legati al cibo e alla cucina: dalla cucina tradizionale italiana e mondiale alla bioterapia nutrizionale (branca della medicina che si occupa della cura o del supporto di cure delle malattie con un’alimentazione corretta ). Testi e foto incantevoli compongono le ricette pubblicate - e prima riprodotte in casa - da Izn: ricette della tradizione italiana o straniere ma che pretendono l’uso di prodotti locali e soprattutto stagionali (con suggerimento su dove si possono trovare); nel momento in cui la materia prima sia introvabile o troppo estranea alla nostra concezione di cucina, Izn suggerisce una sostituzione. Il sito contiene poi molteplici rubriche, tra cui una dedicata agli chef che intervista e di cui assaggia le prelibatezze, e di cui fornisce le ricette, le foto dei piatti...ma solo quelli semplici e geniali, sempre nell’ottica di un’alimentazione consapevole.
Come creare un blog di cucina allora? Dal punto di vista pratico, spiega Izn, è molto semplice perché basta usare wordpress o un programma simile - nonostante siano piattaforme piuttosto rigide - anche se per l’aspetto grafico, che conta molto, è sempre meglio affidarsi alle mani di un esperto. Per quanto riguarda la creatività il discorso è più ampio. Come nella composizione di “Il pasto nudo” di Borroughs, durante la quale il poeta beat lanciò in aria le pagine della sua opera per poi ricomporle in modo del tutto casuale, così l’estro dev’essere alla base di ogni gesto creativo: dai blog alla cucina. L’autore di un blog così come il cuoco deve essere aperto ad assorbire ogni tipo di influenza e contaminazione, per poi miscelare il tutto in un esplosivo risultato artistico. www.ilpastonudo.it
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy