Libri

Presentata la Guida di Identità Golose 2017

È stata presentata ieri a Milano la nuova Guida di Identità Golose. Seconda edizione digitale della guida, che quest'anno raccoglie 785 indirizzi, segnalati dai 91 collaboratori con la consueta impostazione: niente punteggi o classifiche, ma racconti puntualmente firmati dagli autori.
«La scelta del digitale è stata un grande successo: sembrava un atto pioneristico, in realtà siamo semplicemente usciti dai limiti del cartaceo, abbiamo allargato enormemente la platea degli utenti e possiamo aggiornare costantemente il nostro lavoro. E rivendichiamo questa primazia, come altre che abbiamo accumulato negli anni: siamo stati anche i primi a proporre una guida al meglio del meglio, i primi a valorizzare con costanza i giovani, cosa che oggi è molto di moda, ma quando questi sono già diventati protagonisti».

Ed ecco l’annunciato elenco degli eventi 2017: «Abbiamo appena celebrato la nostra consueta collaborazione con Opera San Francesco, ma abbiamo in mente altre iniziative sociali, per noi un impegno crescente: ci sarà il 27 novembre Aggiungi un posto a tavola, un progetto insieme al Centro Clinico Nemo per la lotta alle malattie neuromuscolari. E’ appena terminata anche Storie di gusto e di passione, con Coincasa e Cargo etc., coi quali abbiamo girato l’Italia in compagnia di grandi chef. Tornerà ovviamente il Premio Birra Moretti Grand Cru, l’edizione 2016 si è chiusa il 7 novembre con la consueta valorizzazione dei giovani cuochi. Il 2017 sarà poi caratterizzato dal nostro sostegno all’attività di East Lombardy, un’idea che abbiamo sposato perché innovativa».
Ci saranno i consueti appuntamenti coi congressi: quello di Milano ovviamente, sul quale torneremo, sarà il 4-6 marzo. A ottobre torna invece Identità Future, il format all’interno di Host che consente uno sguardo sulle nuove tecnologie in cucina. All’estero ci saranno Identità Chicago e Identità New York, cui si aggiungerà per la prima volta Identità Boston. Tutta nuova anche la collaborazione con The Fork, il grande sito di prenotazioni, «che ci consentirà – è ancora Ceroni a parlare – di estendere a livello nazionale l’esperienza de Le Tavole di Identità Golose».

Ecco i riconoscimenti della Guida Identità Golose 2017:

Miglior Chef
Matteo Baronetto

La Migliore Chef (premio Acqua Panna - S.Pellegrino)
Martina Caruso, Signum (Salina)

Miglior Chef Straniero
Virgilio Martinez, Central (Lima)

Miglior Sous Chef
Claudio Catino, Berton (Milano)

Miglior Chef Pasticciere
Andrea Tortora, St. Hubertus Rosa Alpina - San Cassiano (BZ)

Premio Birra in Cucina
Diego Rossi, Trippa (Milano)

Miglior carta dei vini e distillati
Zuma, Roma

Miglior Maitre
Barbara Manoni, Casa Perbellini (Verona)

Miglior Sommelier
Gianni Sinesi, Reale Casadonna - Castel di Sangro (AQ)

Miglior Cestino del Pane
Metamorfosi, Roma

Sorpresa dell'Anno
Floriano e Giovanni Pellegrino, Bros (Lecce)

Premio Giovane Famiglia
Famiglia Abbruzzino: Antonio, Rosetta e Luca - Antonio Abbruzzino (Catanzaro)

Miglior Food Writer
Ryan King, Fine Dining Lovers

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy