Chef

Paolo Sari dell'Elsa guadagna la stella Michelin Bio

Le ricette dello chef Paolo Sari del Monte-Carlo Beach hanno guadagnato la prima stella Michelin 100% biologica.

Paolo Sari, Executive Chef dell’Elsa - primo ristorante stellato al mondo con certificazione Ecocert -rivoluziona la filosofia gastronomica della Monte-Carlo SBM con una cucina interamente biologica che si basa sull’utilizzo di prodotti di stagione e a km 0.

Da Venezia al Principato di Monaco, passando per i migliori ristoranti internazionali: la carriera culinaria di Paolo Sari è una storia fatta di passione per il cibo e di rispetto per le materie prime, che al ristorante stellato Elsa del Monte-Carlo Beach si sublimano in una proposta 100% biologica.

 

Mens sana in corpore sano è il motto che guida tutte le scelte di Sari nelle cucine dell’unico ristorante ristorante certificato tre stelle Ecocert, a cominciare dalla scelta rigorosa degli alimenti, delle verdure, della frutta e dei condimenti, che provengono dai suoi orti personali coltivati da contadini e agricoltori dei villaggi vicini come Saint-Jeannet. “Ho voluto modificare la politica degli acquisti”, spiega Paolo. “Ho chiesto d’essere informato nei minimi dettagli sui prodotti da noi impiegati, per esempio la provenienza delle carni, delle seppie, o ancora della salvia, degli scalogni e dell’aglio novello, tutti ingredienti che poi entrano a far parte dei nostri piatti. In assenza di trasparenza e correttezza, non si può parlare di cucina autentica”.

 

Cambiano le stagioni, cambiano i prodotti ma non la qualità della proposta firmata dallo chef veneziano che, forte di un solido background culinario italiano e di una lunga e prestigiosa esperienza internazionale, omaggia il Mediterraneo con una cucina nella quale l’armonia regna suprema fra le materie prime.

I menu ideati da Paolo Sari per il Monte-Carlo Beach attraversano tutti i sentieri del sapore con una ventina di portate che uniscono i prodotti della terra con quelli del mare, tutti rigorosamente biologici e a km 0. La stagionalità dei prodotti si riflette in menu che variano in primavera, estate e autunno senza mai trascurare le caratteristiche più importanti: qualità, equilibrio, gusto e salubrità.

I prodotti dell’orto sono i grandi protagonisti di molte delle deliziose proposte culinarie dello chef stellato che comprendono il Bio Sama, un piatto a base di carote, zucchine, cipolle verdi, erbe del giardino, olio di oliva e sale della Camargue, ma anche i carciofi crudi e cotti, la Ratatouille 2014, i finocchi mini, i piselli piccoli in una deliziosa vellutata ai fiori di zucca, i fagioli e le patate novelle di montagna, una vera rarità della Costa Azzurra.

La scelta del pesce e dei crostacei rispecchia la medesima attenzione per la qualità e la provenienza: Paolo sceglie il pescato locale fornito direttamente da 24 pescatori della zona e del Golfo di Genova, interpretando le materie prime in maniera egregia come, ad esempio, nel Filetto di Saint-Pierre, un pesce mediterraneo accompagnato da verdure, e nel branzino agli agrumi verdi, saltato con verdure calde e salsa di pomodoro, La polenta di farina di riso, il coniglio contadino e le costolette di agnello al lardo della casa sono alcune delle altre superbe proposte 100% bio dell’Elsa, l’unico ristorante stellato al mondo a vantare una certificazione biologica di livello 3.


© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy