Mezzoemezzo Nardini

L’aperitivo locale ma dall’attitudine nazionale.
Ogni città italiana preserva le proprie tradizioni anche in termini di aperitivo. Venezia, e per esteso il territorio veneto, si è sempre distinta per la sua dedizione al momento pre pasto: il classico cicchetto con un’ombra nei bacari hanno dato via al rituale che è ha portato fino al rinomato aperitivo bassanese. 

Il Mezzoemezzo Nardini è l’aperitivo che nasce negli anni ’50 dalla tradizione popolare:
è un nome che rivela la natura della ricetta nata in casa Nardini, proprio nella storica grapperia sul Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa: Rosso e Rabarbaro Nardini miscelati insieme per creare un sapore piacevolmente amaro, grazie alla presenza di agrumi, note vegetali e sentori di rabarbaro. 
Il Mezzoemezzo si distingue per il suo colore tipicamente bruno scuro e viene servito con l’aggiunta di seltz, ghiaccio e zeste di limone. La sua ricetta svela erbe ricercate sapientemente abbinate a ingredienti semplici e naturali: rabarbaro cinese, arancia, radice di genziana, assenzio romano, china e vaniglia. 

Nardini in virtù dell’ormai consolidata attenzione sul tema delle plastiche monouso si impegna ad avere una cura maggiore del pianeta, utilizzando per tutti gli eventi di degustazione bicchieri in carta. Nell’ottica del totale rispetto dell’ambiente, Nardini diffonde l’utilizzo del nuovo bicchiere in carta brandizzato per il tipico aperitivo bassanese Mezzoemezzo riflettendo appieno il suo spirito eco-sostenibile. 
La Grapperia sul Ponte è la sede storica di Nardini, la più antica distilleria d’Italia e l’unica originaria di Bassano; annoverata fra i Locali Storici d’Italia, affacciata sul fiume Brenta, è rimasta immutata nel tempo e regala ancora oggi un’atmosfera assolutamente unica. 

Gallery

© Copyright 2019. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy