Chef

Mauro Uliassi vs Moreno Cedroni

Mauro Uliassi e Moreno Cedroni: chi preferiamo tra questi due grandi chef italiani? Ristoranti a Senigallia a confronto.

De gustibus non disputandum est, soprattutto a Senigallia. Dopo aver segmentato il mio cuore in diversi luoghi gourmet delle mie genetiche Marche, devo ammettere che questa regione è sempre più in escandescenza.
Giovani e meno giovani cuochi, produttori e ristoratori a tutto tondo si stanno elevando a rango superiore nel mondo dell’alta cucina, fieri del background culturale ma propensi a evolvere con grande spinta a propulsore ionico. Mi vengono in mente Michele Biagiola de Le Case a Macerata, Errico Recanati dell’Andreina a Loreto, Stefano Ciotti all’Urbino dei Laghi..   Ma il cuore esplode quando le mie insaziabili fauci si accomodano da Mauro Uliassi e Moreno Cedroni, entrambi a Senigallia.
La domanda sgorga spontanea (direbbe il vecchio saggio vittima di demenza senile): Carlo, chi preferisci dei due? Prendendo questo vecchio saggio e chiudendolo in una gabbia al buio, senza acqua e cibo per giorni, per la sua stupida domanda, sono orgoglioso nel sentirmi indeciso su chi sia il mio preferito: entrambi viaggiano per il globo elevando il made in italy, fanno eventi di beneficenza, perfezionano e ingentiliscono lo streetfood. Cedroni scrive libri, Uliassi è protagonista di congressi mondiali, entrambi hanno innalzato la cittadina di Senigallia a rango di città illuminata e invasa dai turisti d’alto calibro, rendendola forse più importante dello stesso capoluogo Ancona…   Come preferire l’uno o l’altro quando Mauro Uliassi ha creduto in me fin dall’età di 24 anni (quando scrissi su di lui il mio primo articolo su Rolling Stone magazine), oppure quando Moreno Cedroni mi considera tuttora la sua cavia insieme al suo bravissimo sous chef Luca Abbadir?

Perché gli esperti di cucina mi devono chiedere continuamente chi io preferisca dei due, quando è palese davanti alle papille di tutti che i due chef sono come il giorno e la notte? È meglio guidare una Bentley o una Ferrari? È più emozionante il paesaggio delle Dolomiti della Val Pusteria o le assolate spiagge pseudo-caraibiche di Chia in Sardegna? È meglio una camporella dissennata in mezzo alla natura, come licantropi in calore, oppure un copula dolce dolce tra lenzuola di lino in un letto a baldacchino di nobili fiorentini? Difficile scegliere, astruso optare per l’una o l’altra opzione. Come d’altronde lo è per Mauro Uliassi e Moreno Cedroni.   Da Mauro Uliassi ho mangiato Gamberi crudi, bernese di prugne, cetrioli e capperi essiccati, Il Fosso con rane e lumache, Tordi e raguse di mare, Beccacce divine e un Gelato di formaggio di bufala, polline, idromele e fiori da pelle d’oca giuliva. Mi piace Mauro Uliassi perché è una continua sicurezza, un carro armato che spara fiori vaporizzati, con armonia e leggerezza uniche. Mi piace perché è una rassicurazione unica, a prescindere.   Da Moreno Cedroni ho mangiato invece la Cassoela di mare con cuore e sacca testicolare dell’orata, il Susci all’italiana (sempre più accattivante), Polpo, melanzana e finta trippa di fungo bambù, il Ghiacciolo di margarita con verme polverizzato e Torta di mele, salsa al bacon, rucola e gelato al pepe di Sechuan. Mi piace Moreno Cedroni perché è imprevedibile, ironico, matto come un cavallo di razza. Quando si oltrepassa la porta della Madonnina del Pescatore a Marzocca di Senigallia non si sa mai cosa potrebbe mai avvenire all’interno della cavità orale, una sorpresa unica. È lì il suo bello, la sorpresa.  

Io amo Moreno Cedroni e Mauro Uliassi alla stessa maniera, senza pietà. Infatti entrambi saranno gli chef del mio matrimonio, evento che si svolgerà da qui ai prossimi vent’anni, prima o poi. Prima però voglio ancora orgasmi dai due geni di Senigallia (non essere gelosa, amore mio).  


Le foto "veloci" di reportage sono mie (chiedo venia per la misera qualità), mentre i ritratti agli chef sono di Cristian Parravicini. L'assemblage a puzzle è di Claudia Tiberti  

Ecco i video che hanno realizzato con noi per il contest Acqua di Chef, edizione 2014:


In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy