Libri

La storia del cibo di Felipe Fernandez Armesto

La storia del cibo, dal fuoco alla globalizzazione, viene raccontata in modo leggero e piacevole. L’antropologia dell’alimentazione vista da Felipe Fernandez Armesto.
Per chi fosse interessato alla storia e antropologia dell’alimentazione, con le sue leggere sfumature gastronomiche, non può esimersi dal leggere “Storia del Cibo” di Felipe Fernandez-Armesto. Dall’invenzione della cucina (che ci ha distinto fragorosamente dal resto del regno animale) ai primi allevamenti di chiocciole il passo non è per niente breve, e questo si sapeva. Ma che la teoria portante del libro fosse proprio l’agricoltura come base dello sfruttamento del mondo vegetale e il conseguente declino dell’umanità è provocazione moderna, alla GreenPeace erudita e antropologica. Poi capitoli sul cibo come differenzazione sociale (il ricco mangia bene, il povero mangia poco e poco calorico), la sfida all’evoluzione in cui l’alimento diventa scambio ecologico e industrializzazione nel XIX e nel XX secolo. L’avvento della haute cuisine è un piccolo tassello della grande storia del cibo, mentre è importante rilevare i giganteschi passi dell’utilizzo del fuoco, della scoperta di nuovi ingredienti da altri continenti, dall’impegno morale nei confronti della scelta di questo o quell’altro prodotto. Felipe Fernandez-Armesto è uno storico ed esperto di antropologia dell’alimentazione: da questo libro fantastico, tutto torna. “Storia del Cibo” Bruno Mondadori Lingua italiano 308 pagine 28 euro
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy