Appuntamenti

La Roma gourmet si riunisce all’Hassler

Al Palazzetto dell’Hassler Roma: 80 chef e 80 ragioni per amare questa città. Alta cucina e accoglienza per estendere l’amore per la Capitale a chiunque la visiti.
Chef sotto le stelle di Roma: 80 chef laziali, produttori, giornalisti e critici enogastronomici si riuniranno il prossimo 17 settembre 2012 presso Il Palazzetto dell’Hassler Roma per una giornata all’insegna dell’accoglienza e del buon gusto italiano. La manifestazione è nata l’anno scorso da un’idea dello chef Francesco Apreda, dal 2003 alla guida del ristorante stellato Imago al sesto piano dell’Hassler; quest’anno si ripete con l’intento di diventare un appuntamento annuale. Tema di questa nuova edizione sarà l’accoglienza e la cura che la ristorazione, d’albergo e non, in una città come Roma, riserva al turista. Argomento molto caro a Francesco Apreda e a Roberto E. Wirth, promotore dell’evento in qualità sia di proprietario dell’Hotel Hassler sia di Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna e Trinità dei Monti che si dedica costantemente a migliorare e preservare il patrimonio artistico di Roma contro il degrado. “80 reasons to love Rome” è il titolo di questa seconda edizione, ovvero una raccolta di 80 ragioni, suggerite da ciascuno degli chef partecipanti, per cui amare la Capitale e l’espressione del desiderio che chiunque la visiti se ne innamori e si senta amato. Ottanta chef laziali parteciperanno all’evento: ogni chef stellato romano preparerà a 4 mani insieme a uno chef straniero che vive e lavora a Roma, un piatto creato apposta per l’occasione che rappresenti la sinergia tra le diverse culture in una città turistica e multietnica come Roma. Per l’occasione Francesco Apreda cucinerà un assaggio insieme allo chef indiano Pareemjeet Singh, del ristorante Jaipur, mentre Cristina Bowerman si troverà affianco a Kuky Tadese, chef etiope del ristorante Mesob; Riccardo Di Giacinto sarà fiancheggiato dallo chef argentino Emiliano Lopez del ristorante La Buca di Ripetta così come Andrea Fusco cucinerà insieme a Roy Caceres, colombiano, del ristorante Metamorfosi. Agata Parisella preparerà il suo piatto con lo chef giapponese Kazuhiko Endo del ristorante Doozo e ancora Angelo Troiani avrà come partner Christian Ante Galarza dell'Ecuador, chef del ristorante Zoc, per finire con Giulio Terrinoni dell’Acquolina Hosteria, che ha scelto lo chef brasiliano Alessandro Harteri de La Cantinetta. Inoltre, gli chef stellati Anthony Genovese, Gianfranco Pascucci e Michelino Gioia si dedicheranno alla preparazione di tre tipi di pasta.

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy