Ristoranti

La Bagna cauda piemontese di Luigi Taglienti

Nella cittadina di Cuneo, in una delle vie centrali, si nasconde uno degli chef più promettenti del panorama italiano. Il suo nome è Luigi Taglienti e il ristorante in cui realizza i suoi sogni culinari è il "Delle Antiche Contrade", uno dei migliori ristoranti nelle Langhe. Nato a Savona in Liguria ma piemontese d’adozione, Luigi Taglienti è un giovane chef che stupisce per quanto ami il suo territorio. Cucina e parla solo dei suoi prodotti, delle ricette tipiche piemontesi e dei luoghi dove queste millenarie esperienze sono nate e cresciute. La sua cucina è delle Alpi Marittime, ossia quel luogo dell’Italia dove il cielo delle montagne si sposa con l’acqua del mare: pesce e carne, alghe e funghi, salame di tonno e cotechino di maiale. Come innamorarsi di questo universo? Assaggiando ad esempio il Riso Acquerello al Monocromo, Peperone di Carmagnola e Bagna càuda piemontese, oppure il Fegato all’Italiana e il Torrone Ghiacciato. Sono tutti piatti che giocano col territorio, che lo chef riesce a trasformare in poesia e stupore, mentre chi lo assaggia rimane dolcemente colpito. Lo chef ricerca i prodotti unici della regione, come il peperone di Carmagnola o l’aglio di Vessalico, le lumache di Boves, la gallina bianca di Saluzzo, il cotechino di Dho e i cardi gobbi di Nizza Monferrato. Materie prime d’eccellenza, patrimoni protetti da Slow Food. Luigi Taglienti è capace di emozionare e di far rivivere sensazioni nuove ma che gli abitanti del luogo conoscono paradossalmente da secoli. La sua è una cucina antica ma con una fantasia tutta nuova. Le Alpi Marittime direttamente nel cuore.

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy