Homepage

Il vino giusto per sushi e sashimi?

Il Tai rosso Creorosso dell’Azienda Le Pignole e Shiro e Aka della azienda Villa Matilde di Cellole sono vini perfetti per il sushi.
Che cosa accomuna il sushi al Tai rosso Creorosso? Ecco l'insolito abbinamento tra piatti orientali creativi e i vini vicentini dell'Azienda Agricola Le Pignole a Brendola – Vicenza (www.lepignole.com). È l'ambizione di sfatare il luogo comune che non vuole il vino rosso abbinato al pesce; la cucina moderna chiede integrazione tra culture enogastronomiche e a volte piace giocare con il gusto senza perdere la forte identità e la qualità della materia prima. Sushi, triangoli di farina di riso vietnamiti e code di gamberi Mazzancolle con salsa thailandese abbinate al Tai rosso Creorosso. Un filetto alla coreana con il taglio bordolese Desmorosso. Una sfogliatina di pasta di filo farcita da crema pasticcera e riso sarà innaffiato con il passito Santa Bertilla. Sushi e vino rosso, possibile e incredibilmente complementare. Dalle vigne campane dell’Ager Falernus invece nascono due altre varietà di vino per sushi giapponese: sono Shiro e Aka, il Bianco e il Rosso prodotti dall’azienda Fattoria Villa Matilde di Cellole, vicino a Caserta, in esclusiva per il noto ristorante giapponese Kukai di Napoli. Vini da vitigni autoctoni e tradizionali campani studiati per incontrare i sapori di sushi e sashimi. Aka è un blend di Aglianico ed altre antiche varietà locali pensato per sposare le zuppe e le salse aromatiche e pungenti della cucina nipponica: è un rosso di buon corpo che ben si sposa a piatti più decisi e a condimenti a base di soya e sakè. Shiro è un bianco, piuttosto aromatico e persistente, prodotto con uve Falanghina ed altre varietà campane, ideale da abbinare al crudo di pesce e alle preparazioni a base di riso, alghe, uova e crostacei. Vino da sushi? Finalmente esiste. Info: www.fattoriavillamatilde.it
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy