Homepage

Il Recioto di Gambellara punta sulle energie rinnovabili

Si rinnova il rito della pigiatura dei Picai a Zermeghedo, fra energia verde e la bellezza pulita delle miss. Dalla Strada del Recioto un progetto per il rilancio dell'economia
Sono state le energie rinnovabili le protagoniste alla "prima" del Recioto di Gambellara Picai di Zermeghedo, durante il convegno dal titolo “Energie rinnovabili dall’agricoltura: Zermeghedo esempio regionale”. “L’impianto ha un impatto ambientale nullo – ha illustrato il sindaco - e produrrà energia pari al fabbisogno di circa 3000 famiglie. È stato realizzato dalla Demetra Energy spa, società a capitale pubblico-privato di cui il Comune fa parte”. Il comune vicentino si candida a diventare così esempio virtuoso della regione per l'utilizzo delle biomasse agricole nella produzione di energia. "I benefici delle energie rinnovabili in termini di tutela ambientale e di lotta all'inquinamento vanno a braccetto con importanti vantaggi economici. Una sfida ambientale ma anche un percorso per il rilancio dell'economia” ha dichiarato Giustino Mezzalira, Direttore Sezione Ricerca e Sperimentazione di Veneto Agricoltura. “Senza dimenticare che il business verde è importante per lo sviluppo di nuovi posti di lavoro” ha sottolineato inoltre Paolo Pizzolato, Amministratore unico di Veneto Agricoltura, da tempo impegnata nella valorizzazione dell'energia da biomasse in Veneto. Al dibattito sono intervenuti anche Giuseppe Zonin, presidente del Consorzio Vini Gambellara DOC e Antonio Tonello, presidente della Strada del Recioto e dei vini Gambellara DOC, che ha lanciato anche il sesto concorso giornalistico dedicato al territorio della denominazione. “La novità dell'anno – ha spiegato Tonello - è che il concorso è stato diviso in tre categorie: stampa, giornalismo radio-televisivo, press on-line. Coloro i quali sapranno meglio illustrare e valorizzare i prodotti tipici e le bellezze artistiche e naturalistiche della strada si porteranno a casa un iPad”. Al pomeriggio la protagonista è stata Giulia Nicole Magro, Miss Veneto e seconda classificata a Miss Italia, che si è divertita ad entrare nell'antico torchio allestito in piazza Regaù, con un paio di eleganti stivaletti viola, riempito di picai dalle autorità presenti. Da questa singolare pigiatura con i piedi sono scese le prime gocce di mosto per quello che diventerà, fra due anni, il Recioto di Gambellara DOCG 2010. Info: www.cantinedimarca.it
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy