Ristoranti

Cucina gourmet e vini del territorio a Il Piastrino di Pennabilli

Vincenzo Donatiello, sommelier de Il Piastrino a Pennabilli, abbina cucina gourmet ai vini del territorio, e suggerisce enoteche e wine bar.

A Pennabilli, un paesino arroccato sulle colline romagnole, c’è un ristorante dove le ricchezze del territorio vengono esaltate con l’intento di mantenere immutati i sapori della tradizione. Si parla de Il Piastrino di Riccardo Agostini. Ma c’è anche un’altra importante pedina al ristorante: il sommelier Vincenzo Donatiello. Un giovane che, dopo essersi fatto le ossa per dieci anni nella ristorazione d’albergo della Riviera romagnola, essere atterrato nell’alta cucina grazie agli insegnamenti della triade gourmet de La Frasca - Gianfranco Bolognesi, Roberto Gardini e Gabriele Casadio - e dopo aver trascorso un anno e mezzo alla corte di Gianfranco Pascucci (Al Porticciolo a Fiumicino), ha raggiunto, nel 2011, questa oasi di pace nella provincia di Rimini.

Per chi è in cerca di emozioni gourmet, dunque, il sommelier de Il Piastrino presenta qualche piatto del menu estivo creato dallo chef Agostini, abbinando vini del territorio:

  • Carciofo, primo sale e acciuga ed erbette, con un vino delle Marche: un Verdicchio dei Castelli di Jesi “Vigna di Gino” 2011 Fattoria S. Lorenzo, un vino con carattere e dalle nuance minerali che regge bene l’accostamento al carciofo e alla sapidità dell’acciuga
  • Passatelli, stridoli (erba spontanea del territorio), sale e lumache, emblema di questo angolo di Romagna; il vino scelto è l’Albana MonteRè 2006 Vigne dei Boschi, biodinamico, maturato sulle bucce, distinto da un’aromaticità forte con sentori vegetali che sostiene alla grande i sapori intensi
  • Agnello, spalla dorata e costolette arrostite con spinaci, pecorino e limone; piatto armonizzato da un vino dei Colli della Romagna centrale, il cabernet sauvignon “Castellione” 2000 di Calogna, che ben si abbina a un piatto poliedrico, caratterizzato dalla persistenza dell'agnello, l'aromaticità del limone e la sapidità del pecorino


E per gli amanti del buon vino, Vincenzo Donatiello suggerisce alcuni locali - enoteche e wine bar - dove trascorrere una sera brindando a Bacco:

  • Il Tabarro a Parma
  • Enoteca del Teatro a Rimini
  • La Cantinaza a Milano Marittima (RA)
  • Spirito di Vino a Montefalco (PG)
  • Trimani Winebar a Roma
  • Vinoteca al Porto a Fiumicino (RM)

E, permettiamoglielo: per un piccolo viaggio oltralpe, tappa d’obbligo a Au Bon Manger a Reims.

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy