Homepage

Anatra al torchio, Adriano Fumis e il Gellius di Oderzo

L'anatra al torchio: Adriano Fumis, maitre del ristorante Gellius di Oderzo, spiega come "sporzionare" e "torchiare" l'anatra in un filmato.
Come si sporziona un'anatra arrosto? Come funziona la mitica "anatra al torchio"? Abbiamo chiesto ad Adriano Fumis, maitre del ristorante in odore di doppia stella Michelin Gellius a Oderzo (TV). Attraverso questo video si può vedere la maestria con cui si taglia e sporziona l'anatra arrosto, direttamente al tavolo dei commensali. E poi, dopo qualche minuto di taglia e affetta, Adriano Fumis "torchia" l'anatra privata del petto e delle ali per ottenere l'incredibile "succo" per accompagnare il gustoso volatile. Procedimento esatto: l'anatra viene prima arrostita in cucina dal grande chef Alessandro Breda, poi preparata di fronte al cliente con un procedimento affascinante. Dopo averla disossata, la carcassa viene spremuta al torchio, con il succo ottenuto si rifinisce una salsa da servire su i petti prima e sulle cosce in un secondo momento. L'anatra al torchio è un piatto che nasce nel lontano 1890, nel ristorante "La Tour d'Argent" a Parigi. Fin dall'inizio fu considerata una leccornia che solo i nobili si potevano permettere. A portarlo in Italia negli anni '70-'80 fu Gualtiero Marchesi, e da allora questo piatto così pittorico e gustoso è una prerogativa quasi essenziale del ristorante Gellius di Oderzo. Anatra al torchio, Adriano Fumis, Alessandro Breda e il ristorante Gellius a Oderzo.

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy