Identità Golose 2021: il programma della 16° edizione

Un'edizione ricca con un programma altrettanto pieno di novità dove il fil rouge sarà il lavoro. Il piatto simbolo dell'edizione 2021 sarà, infatti, un dessert "Questo non è un gioco, è lavoro" che porta con sè la doppia firma di Matias Perdomo e Simon Press, nato più di 10 anni fa, che oggi gli chef di Contraste vedono con nuovi significati.
Mancano poco più di due mesi alla 16° edizione di Identità Milano, che si svolgerà dal 25 al 27 settembre al MiCo a Milano. La kermesse quest'anno vedrà più di cento relatori, una settantina di lezioni, ospiti internazionali, il meglio della tavola italiana. Il tema sarà "Costruire un Nuovo Futuro: Il Lavoro". Come hanno dichiarato Paolo Marchi e Claudio Ceroni, fondatori di Identità Golose: “Se prima non risolveremo questo drammatico problema, se non restituiremo alle donne la dignità professionale persa con la crisi, se i giovani saranno ancora a lungo parcheggiati in un limbo economico, sarà inutile parlare di quale cucina avremo una volta usciti dalla pandemia, se le persone avranno più voglia di innovazione o tradizione, di pizze gourmet o pizze margherita, di dessert al piatto o torte da tagliare a fette, di pesce, carne o verdure, di gelato gastronomico o gusti classici, eternamente quelli. E anche quale vino e quale servizio, al ristorante come in albergo. Prima il lavoro!”.

Sabato 25 settembre si susseguiranno interventi di prestigiosi relatori tra cui Davide Rampello, Cristina Bowerman, Dominga Cotarella, Franco Pepe, il direttore del Wall Street Italia Leopoldo Gasbarro, Enrico Bartolini, Joe Bastianich. E ancora Alain Ducasse, in veste di presidente di les Collectionneurs. Inoltre, torneranno due sezioni di Identità molto attese ovvero Identità di Pasta e Identità di gelato. Chiuderà la prima giornata Identità di cocktail. 

Domenica 26 settembre si alterneranno Carlo Cracco, Antonia Klugmann, Corrado Assenza, Massimiliano Alajmo, Davide Oldani, Moreno Cedroni, Pino Cuttaia, Gianfranco Pascucci, Michelangelo Mammoliti, più l’ospite Paulo Airaudo dalla Spagna. In programma anche un omaggio ad Andrea Paternoster, il “re del miele” scomparso di recente: ne ricorderanno la figura Assenza e Alajmo, insieme ad Alfio Ghezzi. Nelle altre sale, sette grandi pasticceri saranno sul palco di Pasticceria Italiana Contemporanea e altri grandi nomi per Identità di Sala. 

Lunedì 27 settembre, ultimo giorno col botto: a intervenire saranno Massimo Bottura e con lui altri big tra cui Riccardo Camanini, Niko Romito e Josep Roca. Nel pomeriggio, invece, spazio a Dossier Dessert, Identità di Formaggio e Identità di Pizza. 

© Copyright 2021. Vertical.it - N.ro Iscrizione ROC 32504 - Privacy policy