Prodotti di qualità

Verdure di stagione: la coltivazione naturale di Spirito Contadino

Verdure e prodotti di stagione sono d'obbligo fra gli ingredienti da portare in tavola. Ecco quelli proposti questo mese da Spirito Contadino, con in più due gustose idee.

Prodotti di stagione, prodotti coltivati in maniera naturale: le verdure primaverili sono già tante e se sono anche di qualità possono davvero fare la differenza nelle ricette. Ecco perché Spirito Contadino sceglie proprio questo metodo per coltivare le sue specialità: fra prodotti più comuni come i fiori di zucca e varietà di verdure da riscoprire e rivalutare come le rosette fogliari di papavero di campo, l’azienda si prefigge lo scopo di coltivare tutto nel modo più naturale possibile, mantenendo vive nelle piante tutte le proprietà benefiche tanto quanto quelle sensoriali.
Da una coltivazione come quella adoperata da Spirito Contadino, infatti, non possono che risultare verdure di stagione profumati e saporiti, perfetti per essere i protagonisti di numerose ricette, come quelle che ci propongono.

 

ROSETTE FOGLIARI DI PAPAVERO SELVATICO DI CAMPO (Papaver Rhoeas)
La Rosetta Fogliare di Papavero selvatico di campo è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Papaveracee, è nota per il suo uso alimentare ma anche per il tradizionale uso come medicina popolare.

Contiene diversi principi attivi e per le sue proprietà viene utilizzata come sedativo della tosse, calma gli spasmi favorendo anche l’espettorazione. Ha proprietà antinfiammatorie ed antispasmodiche.

Vengono utilizzate nella tradizionale cucina di molte regioni italiane nelle minestre, al forno, in padella o come ripieno per farcire torte salate.

 

 

CIME DI RAPE (Brassica Rapa L.)
La cima di rapa è un ortaggio originario delle regioni meridionali, in particolare della Puglia ed è inserita nell’elenco dei Prodotti Tradizionali Regionali Pugliesi. E’ consigliata alle donne in gravidanza in quanto contiene folato, ossia sale dell’acido folico, che aiuta a prevenire la spina bifida nel neonato.

E’ ricca di sali minerali, vitamina A , vitamina C, vitamina B2, calcio, ferro, fosforo e antiossidanti.

Ha un buon contenuto proteico tanto da poter sostituire la carne ed è un ottimo naturale disintossicante dell’organismo.

E’ un valido ingrediente per preparare primi piatti, famoso “ Orecchiette con le cime di rape”, ma è anche perfetto con il risotto. Ottimo anche come secondo piatto o contorno, da preparare in svariati modi come bollito, ad insalata, in padella con aglio e peperoncino, stufate, ecc .

 

FIORI DI ZUCCA
Il Fiore di Zucca, presente in cucina fin dall’antichità, è un vegetale eclettico che si presta a numerose ricette, dall’antipasto al primo, dal secondo al contorno ed infine anche al dolce.

Particolare caratteristica è il suo colore vivo, arancio- brillante con striature verdi.

Il Fiore di Zucca è diuretico, rinfrescante ed ha un basso contenuto di calorie. Ricco di vitamina A, C, contiene carotenoidi che svolgono una consistente azione antitumorale. Sono utili per combattere infiammazioni urinarie, insufficienze renali, affezioni cardiache e utili alleati contro l’invecchiamento della pelle.

LE RICETTE

IL CANNOLO, LA MANDORLA E GLI ORTAGGI DI SPIRITO CONTADINO

Ingredienti per 4 persone:
300 g latte di mandorla, 70 g funghi cardoncelli Spirito Contadino, 70 g cime di rapa Spirito Contadino  70 g carciofi Spirito Contadino, 70 g rosette fogliari di papavero selvatico di campo Spirito Contadino  70 g fiori di zucca Spirito Contadino, 4 ciliegino Pachino confit, 20 g mandorle a filetti, 20 g cacio ragusano grattugiato, burro chiarificato q.b., olio extra vergine d’oliva q.b., sale q.b., pepe nero q.b. 1 scorza di cannolo, fiori di malva.

 

Procedimento:
Portare a ebollizione 200 ml di latte di mandorla. In un pentolino sciogliere il burro e unire la farina, lasciar cuocere qualche minuto finchè non assume una colorazione bionda, unirlo al latte di mandorla bollente per ottenere una besciamelle forte. Intanto in una padella, rosolare uno spicchio d’aglio con un filo di olio extra vergine d’oliva, spadellare i funghi cardoncelli, salare e pepare ripetere la stessa operazione con le altre verdure. Legare le verdure con la besciamelle di latte di mandorla ed il cacio ragusano, salare e pepare. In una piccola padella tostare le mandorle a filetti con del burro chiarificato. Rosolare appena i fiori di zucca e salare. Ridurre 100 ml di latte di mandorla salare e pepare. Utilizzare poi la salsa come accompagnamento Disporre nel piatto la salsa di mandorla, sopra i fiori di zucca, il cannolo ripieno, i filetti di mandorla, finire con l’aria di mandorla, ciliegino confit, il fiore di malva e un filo di olio extra vergine di oliva dei Monti Iblei.      

 

 

C’ERA UNA VOLTA IL FUNGO CARDONCELLO

Ingredienti per 4 persone:
300 g pasta frolla preparata con 40 g funghi cardoncelli Spirito Contadino canditi mixati, 300 g salsa inglese aromatizzata con 40 g di finocchietto selvatico, 500 ml crema pasticciera.

 

Per la terrina di cioccolato modicano:
12,5 g zucchero, 65 g cioccolato modicano grattugiato, 125 ml latte, 25 ml panna fresca, 50 g uova intere, ½ arancia grattugiata, ½ limone verdello Siracusano grattugiato, un pizzico cannella in polvere, semi di cardamomo schiacciati, 10 g cacao.

 

Per i funghi canditi:
300 g funghi cardoncelli Spirito Contadino, 500 ml acqua, 250 g zucchero , 1 stelo di nepitella, 1 rametto di finocchietto selvatico, scorza di limone verdello siracusano, ½ stecca di cannella, 1 anice stellato, 1 cardamomo.

 

Procedimento:
In una pentola di rame preparare lo sciroppo per candire i funghi cardoncelli, unire tutti gli ingredienti e far cuocere a fiamma moderata fino a ridurre lo sciroppo del 50%. Togliere i funghi e lasciare sgocciolare e raffreddare. Preparare il cioccolato unendo tutti gli ingredienti e Infornare a 85 C° vapore per 90 minuti. Con la frolla al fungo cardoncello realizzare dei ravioli farciti con la crema pasticciera. Servire disponendo, in un piatto, la salsa inglese in modo irregolare, il cioccolato barocco tagliato a pezzi, il raviolo, la gelatina di arancia rossa a cubetti, alcuni funghi cardoncelli canditi, foglioline di finocchietto, ricci di sedano canditi e una spolverata di zucchero a velo.

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy