Appuntamenti

Uscita la Guida ViniBuoni d’Italia 2012

Presentata la Guida ViniBuoni d’Italia 2012: guida ai vini da vitigni autoctoni, con le migliori aziende in Italia e in Istria.
L’edizione 2012 della Guida ViniBuoni d’Italia 2012, curata da Mario Busso e Luigi Cremona, è idealmente dedicata a Francesco Arrigoni, la cui figura di enologo e gastronomo rigoroso e puro emerge da un sentito intervento di Gianni Mura. La guida è unica per molti aspetti: è la sola dedicata ai vini da vitigni autoctoni e si basa su un processo di selezione eccezionale per impegno e per trasparenza, che quest’anno ha portato a recensire in guida 4.500 vini. Di questi: 278 hanno ottenuto la Corona (massimo riconoscimento per i vini top dell’eccellenza, scelti con voto palese di maggioranza nella sessione finale di degustazione a commissioni riunite su scala nazionale). Le regioni più premiate sono state Toscana e Piemonte; 230 hanno conseguito la Golden Star (secondo massimo riconoscimento per i vini che hanno espresso eleganza, finezza, equilibrio, qualità e precisa espressione del varietale e del territorio; 296 sono stati definiti “da non perdere” (vini di particolare pregio che le commissioni regionali hanno voluto mettere in risalto, dedicando loro un’apposita sezione della Guida). Il processo di selezione dei vini e le finali pubbliche Per il quarto anno le finali per l’attribuzione delle Corone si sono svolte in sessione pubblica, aperta non solo alla stampa e agli operatori, ma anche ai semplici appassionati: una garanzia della massima trasparenza ed un fatto unico in Italia nel mondo delle Guide. Alla selezione che ha portato alle finali hanno lavorato, a livello locale, 25 commissioni regionali di degustazione guidate da esperti sommelier e giornalisti di settore, che per un intero anno hanno degustato oltre 25.000 vini, fino a selezionare 1.090 cantine e oltre 4.500 vini inseriti in Guida. I curatori hanno voluto creare il Premio Ecofriendly, destinato a chi opera nel mondo del vino coniugando innovazione e sviluppo sostenibile. In questa prima edizione se lo sono aggiudicato sette aziende - Tenuta San Pietro (Piemonte); Conte Collalto (Veneto); Giorgio Colutta Bandut (Friuli Venezia Giulia); Moroder (Marche); Villa Matilde (Campania); Tenute Sella&Mosca (Sardegna) - e il Consorzio Tutela Vini Soave. Il Premio è realizzato in collaborazione con Verallia, azienda leader nella produzione di bottiglie e vasi in vetro per alimenti, particolarmente attenta ai temi dell’ambiente e della sostenibilità. Il Premio Michele D’Innella - intestato al direttore editoriale di Touring Editore, prematuramente scomparso - è andato quest’anno all'Azienda Agricola Trebotti, che opera nel Lazio sul progetto "Sostenibilità ambientale" nato in collaborazione con il professor Riccardo Valentini, membro del Comitato Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici e Nobel per la Pace 2007.
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy