Luoghi e Itinerari

Un gelato artigianale dell'altro mondo

Gianpaolo Grazioli è uno chef italiano che oggi vive in Nuova Zelanda: ora sta lavorando molto su una nuova categoria di gelato: non è solo buono, genuino, biologico, scientifico e bello da vedere, ma anche auto espressivo ed emozionante.

Il suo lavoro da chef lo sta ritrasformando in artista imparando metodi di CAD, scultura, pittura, tecniche non proprie della cucina ma che lui pensa lo possano aiutare ad esprimere meglio quello che lui vuole essere. 

 

La sua prossima creazione è  Aoraki & Cream . Aoraki è il nome della montagna più alta in Nuova Zelanda. Per questa creazione, Giapo ha fatto un piccolo video (http://youtu.be/FlpZiGF6EBo)

 

 

Questa creazione è stata fatta con una base di cioccolato fondente al 70% ( la coppetta) personalizzata ed orgogliosamente adornata con il 100% PURE logo, usato dalla Nuova Zelanda per campagne pubblicitarie a sfondo turistico. Per creare lo stampino del logo 100% PURE,  ha usato un taglio ad acqua su materiale plastico.

 

Il gelato che riempie la coppetta è di per sé piena di deliziosi cookies fatti in casa secondo tradizione zelandese e di vaniglia delle isole Fiji, infine sigillato sopra con un cookie a forma di Aoraki . Per creare la scultura di Aoraki, Giapo l'ha prima studiata su Google Satellite per vedere le forme ed è poi andato sulla montagna a vederla da vicino per creare così lo stampo in silicone. 

 

Nella leggenda Maori, Aoraki prende il nome dal maggiore di tre fratelli che viaggiavano nella loro canoa per un viaggio intorno a Papatuanuku, Madre Terra. Il mare era agitato e la loro canoa  colpì una barriera corallina e si capovolse. Salirono fino al bordo della loro canoa, ma vennero congelati dai venti del sud. Aoraki divenne la montagna più alta in Aotearoa e i suoi fratelli divennero le Alpi Meridionali. Aoraki è un'icona con l'anima che vive nello spirito di ogni Maori. 

 

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy