Appuntamenti

Tre anni dopo il terremoto e L'Aquila vive

A tre anni dal terremoto la volontà di continuare si vede nella quotidianità attraverso un reportage sulle attività da cui ripartire.
A tre anni dal terremoto che ha distrutto il capoluogo abruzzese, per dimostrare il ritorno alla quotidianità, al di là degli eventi che interrompono la normalità del vissuto, la ristorazione si è messa in prima linea, puntando i riflettori sulle necessità del momento e le soluzioni proposte finora per far rinascere la città. Marzia Buzzanca, storica ristoratrice aquilana con il ristorante Percorsi di Gusto all’interno della “zona rossa”, fautrice di iniziative con i suoi colleghi per non dimenticare quello che è successo (come le cene a 4 mani), si fa promotrice del documentario che s’intitola L’Aquila Vive: un racconto degli ostacoli del momento, ma anche e soprattutto di persone da prendere come  esempio e di prodotti e attività da cui ripartire. Monica Brenna, protagonista del programma “Semplicemente MonnyB” in onda su Gambero Rosso Channel ha raccolto proprio l'appello di Marzia Buzzanca e il 7 e l’8 aprile ha mandato in onda questo reportage. Settimana scorsa L’Aquila Vive è stato lanciato a Milano con una conferenza stampa, a cui hanno partecipato anche Paolo Cuccia, presidente del Gambero Rosso, che ha sottolineato la ricchezza del capoluogo abruzzese a livello gastronomico: una ricchezza che può rappresentare un punto di svolta per ridestarsi. Inoltre Franco D’Alfonso, Assessore al Commercio, Attività produttive, Turismo, Marketing territoriale del Comune di Milano si è impegnato a sostenere iniziative per l’Aquila nei prossimi anni. Questa presentazione speciale per L’Aquila è stata coronata da un risotto allo zafferano preparato da uno dei più grandi chef d’Italia, Carlo Cracco.

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy