Chef

Renata Santin e l’Antica Osteria del Ponte

L’Antica Osteria del Ponte dei coniugi Santin nasce da un sogno di Ezio e dal grande amore di Renata per il marito
Pur scegliendo di stare all’ombra del “suo grande Ezio”, Renata è  la regista e la molla di tutto. Il ristorante Antica Osteria del Ponte, situato appena fuori Milano, a Cassinetta di Lugagnano, è sorto dal desiderio recondito di Ezio che la moglie Renata, con la sua sensibilità femminile, ha intuito e poi fatto in modo che si realizzasse. Ezio ha sempre nutrito una forte passione per la cucina – a far scoccare la scintilla è stato Franco Colombani, il patron del “Soleo di Maleo”, grande chef  e loro carissimo amico - sin dagli anni in cui i coniugi possedevano una “boutique del caffè” e, nonostante l’attività andasse bene, Renata si rendeva conto, ogni giorno di più, che il sogno del marito era un altro. Nel 1975 i Santin vengono a sapere della vendita di una bella casa lombarda d’epoca affacciata sul naviglio Grande: quando vanno a visitarla entrambi si innamorano del posto e Renata, vedendo brillare di gioia gli occhi del marito, dà inizio alla storia fantastica dell’Antica Osteria del Ponte. Cominciano così, per passione e amore, con l’entusiasmo di un’avventura insieme. Dopo la ristrutturazione del locale e un tirocinio di tre mesi in Francia per imparare il mestiere - lui quello di chef, lei quello di “padrona di casa” - aprono il ristorante nel ’76. L’Antica Osteria del Ponte riscuote da subito un gran successo, così arrivano i critici, da Raspelli a Veronelli, che recensiscono positivamente il locale. Oggi il ristorante è un vero tempio della gastronomia da 2 stelle Michelin, 3 stelle Veronelli, 2 forchette Gambero Rosso e 2 cappelli Espresso. Ma soprattutto è il regno di Renata e Ezio Santin. Info: www.anticaosteriadelponte.it

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy