Prodotti di qualità

Record per l’ XVII Edizione dell’Asta Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba e dei grandi formati di Barolo e Barbaresco

L’Asta internazionale del tartufo bianco d’Alba e dei grandi formati di Barolo e Barbaresco si è svolta ieri ad Hong Kong nell’elegante ristorante tre stelle Michelin 8½ Otto e Mezzo BOMBANA.
I Cinque lotti battuti a Hong Kong durante la cena di beneficenza organizzata dallo staff di 8½ Otto e Mezzo BOMBANA, l’associazione di beneficenza Mother’s Choice e arte food and wine in collaborazione con il Consorzio di Tutela Barolo, Barbaresco, Alba, Langhe e Dogliani e con l’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, hanno permesso di raccogliere ben 2 milioni di HKD (241.000 euro) ai quali si aggiungono i 390.000 HKD del pledge finale (circa 46500 euro) per un totale di 287.500 euro. 

L’ultimo lotto (un tartufo da 860 g abbinato a due Magnum: 1,5 l Bersano Barolo 1968 e 5 l Piazza Armando Barolo Sottocastello di Novello 2009), è stato battuto per un milione di HKD (circa 118.000 HKD)  e aggiudicato da Mrs. Mary Ann Li. 

Chef Bombana, Ambasciatore del Tartufo Bianco d’Alba dal 2006: «Quest'anno siamo riusciti a battere tutti i record, la generosità dei miei ospiti mi ha commosso e sono molto felice di sapere che il ricavato andrà a Mother’s Choice».

Parte del ricavato inoltre (20.000 euro) andrà al comune di Norcia per aiutare la popolazione colpita dal terremoto dello scorso agosto

Quest’anno, al menu che Bombana ha pensato per esaltare il prezioso fungo e i vini Barolo e Barbaresco, è stato aggiunto un piatto dello Chef Saotome Hiroyuki del ristorante giapponese stellato Wagyu Kaiseki Den.

Robert Sleigh, direttore vini Sotheby's Asia, ha contribuito al successo della serata entusiasmando il pubblico con grande professionalità collaborando con il General Manager Marino Braccu e Sandro Brusco, Restaurant Manager di 8½ Otto e Mezzo BOMBANA che sono riusciti a valorizzare la serata con un servizio impeccabile. 

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy