Homepage

Nero d’Avola, signore dei vini siciliani

Tra i vini siciliani, ecco tre fantastiche aziende di Nero d’Avola: Cusumano vini, Feudo Maccari e Baglio del Cristo di Campobello. Vino rosso eccezionale!
La Sicilia è una terra fertile fin dall’antichità, una terra solare anche d’inverno, che regala sempre emozioni quando la si esplora in tutto il suo splendore. Negli ultimi anni però, anche nel mondo dei vini siciliani fioccano luminose e calde sorprese, grazie soprattutto a un vino ormai famoso e ricercato in tutta Italia. Oggetto di tale bramosia è il Nero d’Avola, più o meno barricato ma molto spesso vino rosso di grande corpo e mascolinità dirompente. Feudo Maccari, vicino alla barocca Noto (SR), ne è illustre esempio, con il suo Re Noto Igt: Nero d’Avola e una piccola percentuale di Sirah, ricco di profumi ed eccelso con succulente carni e interiora alla griglia. Il patron Antonio Moretti ha fatto in modo che ogni bottiglia potesse durare anche 20 anni in cantina (www.feudomaccari.it). Il vino Lu Patri 2009 Nero d'Avola Igt Sicilia invece dimostra che la “sicilianità esiste”, ed eccome! Questo elisir rosso dei dintorni di Licata è complesso e caldo, con note balsamiche e sottofondo di tabacco, liquirizia e pepe nero. Forzuto di 14.5 gradi alcolici, ma elegante come un aristocratico della vecchia Sicilia signorile (www.cristodicampobello.it). Infine i fratelli Cusumano, vini del Palermitano e l’integerrimo Sagana 2009: Nero d’Avola in purezza, è considerato uno dei migliori vini siciliani da bacca rossa degli ultimi anni. Sentori di more mature e cacao, per esplodere in bocca in tutta la sua morbidezza e affabilità (www.cusumano.it). La Sicilia assorbe tutto il sole, immagazzina e seduce i suoi raggi per dar vini sempre più forti, avvolgenti e squisiti con carni rosse, anche selvatiche. Bevuto fresco e lasciato scaldare pian piano regala emozioni nuove e irripetibili. I vini siciliani ammaliano, e allora lasciamoci ammaliare.
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy