Mammoliti scelto da Limoni del Ritz-Carlton Hotel di Guangzhou

Dal 17 al 20 gennaio, lo chef stellato Michelin, Michealangelo Mammoliti; ha ospitato un evento culinario di quattro giorni al Limoni presso Ritz-Carlton Hotel di Guangzhou. Partendo dal gusto della casa dal ristorante La Madernassa a Guarene, in Piemonte. 


Le radici culinarie dello chef Mammoliti, nato in Italia, sono legate alla sua infanzia trascorsa con i nonni nel loro ristorante a Giaveno, in Piemonte. Ha iniziato la sua carriera sotto la notevole guida di Gualtiero Marchesi (Alberta e Marchesino). Quando ha incontrato per la prima volta Stefano Baiocco (Grand Hotel Villa Feltrinelli), la sua vita professionale è cambiata profondamente. Partito per la Francia, si è unito all'equipe di tre stelle dello chef, lavorando per Alain Ducasse, Pierre Gagnaire e Yannick Alléno. La sua carriera prosegue al The Saint Père sous Vézelay dove ha lavorato con lo chef Marc Meneau, che ha esaltato la sua più profonda passione per la cucina e il superamento delle aspettative degli ospiti.


Diventare uno chef professionista, ha forgiato la sua filosofia culinaria: eccellenza e rigore sono le sue credenze chiave per il suo successo. Lo chef Michelangelo si diverte a introdurre molte dimensioni, rendendo il suo menu una composizione culinaria piuttosto che un semplice pasto.


Lo chef ha messo in mostra un mix prelibatezze ispirate all’Italia, per la gioia di tutti i golosi. Ecco le dichiarazioni di Mammoliti sull'esperienza in Cina: "Sono andato in Cina per sentire da vicino il sapore della cucina locale, primordiale oserei dire.Tante preparazioni nascono li e, nonostante arrivi da una scuola e formazione puramente francese, sento il bisogno di non fermarmi, di studiare nuove tecniche e nello specifico voglio imparare a fare l'anatra come la fanno loro. Sono dei maestri in quello e solo dai maestri si può imparare. Ogni viaggio è uno stimolo per fare un passo in avanti". 

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy