Appuntamenti

L’unità nella varietà della cucina regionale italiana

“L’Unità nella biodiversità” vuole essere, nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia, l’espressione dell’unicità del concetto nella varietà delle sue forme
Si può viaggiare anche da fermi, con le gambe sotto il tavolo, quando sono i sapori di una cucina ricca e fantasiosa come quella italiana a raggiungerci. Ciò accadrà grazie al progetto “L’Unità nella biodiversità”, che vuole rappresentare, nel suo 150° anniversario, l’Unità del nostro Paese attraverso l’espressione della cucina nazionale, risultato della complessità e varietà della cucina regionale italiana - grande patrimonio, il cui valore sta proprio in una forte differenziazione. E tale biodiversità non potrebbe essere espressa meglio se non attraverso 230 cene tematiche preparate da 46 diversi grandi chef italiani di altrettante province del nostro Paese che si alterneranno di settimana in settimana dal 2 febbraio al 18 dicembre 2011 per proporre le loro specialità nel contesto di sicuro fascino della Villa Reale di Fontanafredda, dimora di Vittorio Emanuele II e della Bela Rosin. Ogni cena sarà riservata a un massimo di 30 persone, che si possono prenotare online sui siti www.fontanafredda.it e www.fondazionemirafiore.it, oppure di persona alla reception della Fondazione E. di Mirafiore, all’interno della Riserva bionaturale di Fontanafredda. Sarà una festa del palato che si abbinerà a una festa della lingua italiana, che nei diversi menu sprigionerà tutto il suo potenziale espressivo e manifesterà i tratti distintivi della terminologia culinaria legata alle tradizioni di ogni territorio.
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy