Homepage

Luca Gardini e gli abbinamenti col Panettone

Sommelier Migliore del Mondo 2010, Luca Gardini è stato il sommelier della cantina del Ristorante Cracco di Milano. Ecco i suoi abbinamenti col Panettone.
Ecco qualche consiglio originale per evitare le solite banalità che tutti cercano di propinarci in uno dei momenti più magici dell’anno: Luca Gardini, Miglior sommelier del Mondo 2010 ed ex sommelier dello chef Carlo Cracco a Milano, ci confida i suoi abbinamenti preferiti col natalizio Panettone! In primis l’acqua: la bella e frizzante “Bolle” di Lurisia, le cui bollicine molto eleganti e per niente aggressive hanno comunque l’ardore e l’entusiasmo per spezzare la zuccherina grassezza del Panettone. Dal primo dei quattro elementi passiamo a un prodotto cinese davvero eccezionale: il tè nero “Golden Needle”. Questo infuso, ottenuto solo da pure gemme di antichi alberi dello Yunnan, contrasta amabilmente il Panettone con la sua amarezza. Da bere rigorosamente caldo e senza l’aggiunta di alcun granello di zucchero. Restiamo sempre nel mondo analcolico, suggerendo quindi un centrifugato di mela verde e zenzero: l’acidità invernale della mela, la nota piccante e persistente dello zenzero. Perfette caratteristiche organolettiche che rendono originale il banchetto di Natale e fare in modo che anche i più piccoli possano brindare col Panettone! Quando il gioco però si fa duro, l’alcol deve entrare in azione ed ecco un Prosecco di Valdobbiadene “Cartizze” Silvano Follador: frizzante, biodinamico, profumi di lavanda e incenso, aromi molto eleganti ed equilibrati. Panettone e Prosecco, sembra un abbinamento millenario! E per concludere in bellezza si può proporre un distillato di mela annurca di Vittorio Capovilla. Il metodo è artigianale, le mele sono uniche al mondo e il sapore è qualcosa di eccezionale. Parola di sommelier.

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy