Ristoranti

Lo Scrigno del Duomo di Alfredo Chiocchetti

Tra i ristoranti a Trento, lo Scrigno del Duomo di Alfredo Chiocchetti rivisita la cucina trentina in modo sublime. Grandi chef italiani in Trentino.
Un luogo, tre destinazioni: bistrot, trattoria di qualità e ristorante gourmet. Uno chef, due cucine: creativa e ricercata al piano inferiore, regionale e informale al wine-bar. Tra i grandi chef Alfredo Chiocchetti del ristorante Scrigno del Duomo a Trento si sdoppia (non per nulla è del segno zodiacale dei Gemelli!) nella figura dello chef titolato e perfezionista, così come in quella più estroversa del cuoco ispirato. Nessun disturbo di bipolarismo ma una solida preparazione sul campo e un amore incontrastato per il territorio da cui seleziona le migliori carni di manzetta trentina, i caprioli provenienti dalle Dolomiti del Brenta, le mele coltivate nella Val di Non, i tartufi raccolti sui rilievi del Monte Baldo, il latte delle stalle trentine, i formaggi delle malghe di montagna, i pesci di lago d’alta quota. Valligiano di origine, apprezza i sapori della sua infanzia e della cucina trentina e li rivisita attraverso piatti rinnovati e creativi. Valorizza per questo i prodotti du terroir e premia l’artigianalità delle genti di montagna. Affina la costante ricerca del nuovo sia sui piatti di carne che di pesce, costruendo perfezionismi alchemici con ingredienti a km zero. Che si ritrovano in ben tre menù: uno della tradizione, uno degustazione e, l’ultimo, à la càrte.     Nel primo troneggiano i classici della gastronomia locale reinterpretati in chiave odierna: gli Gnocchi di pane e rape rosse mantecati con crema di romanesco e costine di vitello ma anche la Guancetta di vitellina da latte stufata nel Teroldego vecchio, accompagnata crema di patate agli agrumi e cavolo nero. Nel secondo menù, fortemente condizionato dalla stagionalità dei prodotti, convivono prelibatezze a base di pesce come il Trancio di spigola confit, su insalatina di miglio e capesante con melanzane viola, accostati a piatti di carne come la Coscia di coniglio ripiena e adagiata su porri stufati e polenta di Storo. Nel menù alla carta ruotano mensilmente le specialità di mare e di terra della cucina trentina, proposte nella versione superba e raffinata che ha valso allo chef Alfredo Chiocchetti la (ri)conquista della blasonata stella Michelin (precedentemente ottenuta durante la conduzione del Ja Navalge di Moena). Ristoranti a Trento? lo Scrigno del Duomo di Alfredo Chiocchetti. www.scrignodelduomo.com
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy