Libri

Libro di cucina: “L’arte di utilizzare gli avanzi”

Niente di più attuale di questo libro di ricette, pubblicato a inizio ‘900, che raccoglie una serie di escamotage culinari per reinterpretare gli avanzi e risparmiare con gusto.

Tra i libri di cucina, segnaliamo la ristampa di “L’arte di utilizzare gli avanzi” di Olindo Guerrini, poeta, bibliofilo e studioso di letteratura di fine ‘800. Questa la sua opera più famosa pubblicata postuma nel 1918. Questa raccolta fu realizzata sulla falsariga del libro del suo amico Pellegrino Artusi, comprese le bonarie e spiritose digressioni.
Ma mentre l’Artusi propone, grazie alle sue condizioni agiate, le più svariate sperimentazioni gastronomiche, il Guerrini illustra una cucina “povera”, allusiva della penuria alimentare dignitosa cui era condannato, dallo stipendio di bibliotecario presso l'Università di Bologna e dalle occasionali pubblicazioni.

Niente di più attuale visti i tempi che corrono: consigli utili su come riutilizzare gli avanzi, sia quelli che rimangono dopo la fine di un pasto, sia quelli che rimangono sul tavolo di lavoro alla fine della preparazione di un piatto. Nel libro si parte con diverse ricette di salse, per affrontare poi pane, polenta &co, minestre, lessi, pasticci e polpettoni.

  • Autore: Olindo Guerrini
  • Titolo:  “L’arte di utilizzare gli avanzi”
  • Casa editrice: Orme Tarka
  • Pagine: 346
  • Prezzo: 16 euro
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy