Appuntamenti

Le Soste 2016: 5 nuovi soci e tante novità

Durante  l’Assemblea Annuale dei Soci Le Soste che si è svolta il 7 marzo i Soci hanno ratificato l'entrata in Associazione di 5 nuovi soci:

Angelo Sabatelli, dell’Angelo Sabatelli Ristorante, Monopoli (Ba)
- Patrizia Di Benedetto, del ristorante Bye Bye Blues, Mondello (Pa)
- Alessandro Gilmozzi, del ristorante El Molin, Cavalese (Tn)
- Salvatore Bianco, del ristorante Il Comandante, Napoli
- Stefano Arrigoni, dell’Osteria Della Brughiera, Villa d’Almè (Bg)
- Antonino Acampora e Roberto Allocca, del ristorante Relais Blu, Massa Lubrense (Na)

Inoltre è stato istituito un “Premio all’Innovazione” per la geniale capacità di alcuni chef a reinventare la grande tradizione della cucina italiana. Quest’anno il vincitore, acclamato da Antonio Santini e Direttivo, è stato Massimo Bottura, per aver saputo presentare la cucina italiana nelle sue forme più alte di creatività e modernità in tutto il mondo.

La grande novità per il 2016 è la release dell’ App Le Soste, che permette di mettere online la Guida che comunque uscirà come di consueto in formato cartaceo in edizione sia italiana che inglese.

Dopo l'Assemblea si è svolta La Cena di Gala all'Excelsior Hotel Gallia nella splendida cornice della sala Duomo dell’Excelsior Hotel Gallia. Aperitivo e cena sono stati preparati da 5 nuovi Soci dell’Associazione, mentre prima, nel Foyer, sono stati allestiti dei ricchi tavoli di aperitivi.

Durante la cena, sono anche stati consegnati alcuni premi, a cominciare dal “Premio Franco Colombani 2016” istituito da Le Soste con Ca’ del Bosco e giunto alla sua nona edizione. Franco Colombani è stato un maestro, capace di istruire moltissimi sommelier e cultori di enogastronomia nell’amore per il vino, nel suo abbinamento con il cibo e nella fine percezione della qualità in cucina. Quale migliore giovane sommelier è stato proclamato Matteo Pastrello, per la spiccata personalità, per la passione, per l’entusiasmo e per il grande contributo alla valorizzazione della carta dei vini italiani. Il premio gli è stato consegnato da Antonio Santini e Maurizio Zanella.

Il “Premio all’Eccellenza Artigiana”, istituito dall’Associazione Le Soste con l’azienda Ferrari Lunelli, riconosce che l’artigianato italiano di qualità è un patrimonio inestimabile per il nostro Paese. Questo capitale racchiude in sé il saper fare, la cultura e la tecnica che ci rendono unici e riconoscibili nel mondo. Il premio è stato conferito da Claudio Sadler e Marcello Lunelli a Leonardo Saladini, alla guida della Coltelleria Saladini, bottega artigiana che ha saputo esaltare con manufatti contemporanei una tradizione ultracentenaria, intrinsecamente legata al paese di Scarperia e custodita nella dimensione umana del laboratorio.

Come novità assoluta del 2016, L’Associazione Le Soste ha voluto insignire chi, nel corso degli anni, con professionalità e passione, ha contribuito in modo significativo ad alzare il livello della cucina italiana e della sua consapevolezza con un “Premio alla Carriera”, scegliendo uno dei grandi protagonisti della storia della gastronomia italiana da oltre 50 anni, un vero e proprio punto di riferimento per la ristorazione di eccellenza. Il premio è stato rilasciato da Ezio Santin a Piergiuseppe Penati.

Ultimo ma non ultimo, Le Soste ha voluto dare il suo riconoscimento a Birra Moretti, per il percorso culturale di accreditamento della birra nella cucina italiana d’autore condotto da Birra Moretti a partire dal 2007. Il premio è stato ritirato da Alfredo Pratolongo.

Credits fotografie Paolo Picciotto

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy