Appuntamenti

La Partenza verso l’ Italian Cuisine World Summit

Italian Cuisine World Summit – Hong Kong 2-7 novembre 2010
Eccomi seduto al Gate B13 in attesa dell'imbarco, con lo stesso mio volo viaggerà la delegazione dei cuochi lombardi incaricati di promuovere uno dei tanti bei pezzi della nostra grande tradizione culinaria. Intanto so che i piemontesi, partiti ieri sono già al lavoro per l'attesa cena di Gala di apertura che si terrà allo Shangri La Kowloon domani sera 2 novembre. Una cena sontuosa, a base di tartufo bianco di San Damiano d'Asti sotto l'egida del gruppo Stelle del Piemonte. Tra loro anche Marco Sacco che, questa volta, anziché provenire dal suo Piccolo Lago di Verbania, raggiungerà i colleghi direttamente da Pechino, dove da qualche mese ha avuto inizio la bella avventura del River Club. Qui al Gate i Cuochi Lombardi idealmente capitanati da Matteo Scibilia, si stanno rilassando in vista del lungo viaggio, ma soprattutto dell'intenso programma che li attende nell'ex colonia britannica. C'è Enrico Bartolini che mi ha confessato avrebbe voluto fare una lampada prima di partire, “per sembrare vivo” ma alla fine il tanto lavoro di questi giorni non glielo ha permesso, si rifarà, c'è Gaetano Simonato di Tano Passami l'Olio che voleva convincerci tutti ad accompagnarlo a fumare il sigaro prima dei controlli, Matteo glielo ha impedito, c'è Paolo Manfredi dei I Valtellina, c'è Philippe Leveillè, francese che fa tanto onore alla nostra cucina e poi tutti gli altri. Ieri, prima della partenza Giovanni Grasso mi ha raccomandato di badare ad un compagno di viaggio che per la prima volta si affaccia in un aeroporto, il fornitore degli ottimi formaggi per la promozione del Piemonte. Al momento, però, ancora non l'ho individuato, speriamo in bene. Il nostro inviato Aldo Palaoro

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy