La colomba di acqua crua: le origini di Giuliano Baldessari

Il dolce pasquale è un omaggio alla ricetta di famiglia con un tocco di sperimentazione.
Una ricetta di famiglia, ma con il tocco dello chef. Da Aqua Crua torna la Colomba per festeggiare le festività pasquali, realizzata come tradizione vuole, ma con il tocco di della polvere di fava tonka. Il dolce viene preparato secondo la ricetta tramandata dalla famiglia di Giuliano Baldessari e preparata artigianalmente, ponendo grande attenzione alla lievitazione dell’impasto. 
“Per la Colomba non ho voluto osare come ho fatto a Natale con il Panettone – dichiara Baldessari – perché questo è il dolce che più mi lega alla mia famiglia. I suoi profumi mi fanno tornare bambino”.
Per realizzare la Colomba Baldessari utilizza le uova delle galline di Aqua Crua, allevate all’aperto in una piccola azienda agricola di Villaga (VI) poco lontana dal ristorante. Il lievito madre utilizzato viene rinfrescato con la rugiada raccolta dallo chef durante la notte di San Giovanni, tra il 23 e il 24 giugno: un omaggio alla tradizione del suo paese natio, Roncegno Terme. I canditi di arancia e cedro vengono realizzati artigianalmente da Aqua Crua. La polvere delle fave tonka, i semi essiccati della pianta tropicale Dipteryx odorata dal profumo vanigliato, conferiscono alla Colomba di Aqua Crua un lieve sentore di caramello, un sapore che ricorda le mandorle e un retrogusto leggermente speziato.

La Colomba di Aqua Crua è prodotta nel formato da 500 gr. Si può acquistare direttamente al ristorante o tramite lo shop online, dove sarà anche possibile prenotarla fino al 15 aprile. 

In questa notizia

© Copyright 2019. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy