Homepage

Itinerari enogastronomici tra i ristoranti a Senigallia

Senigallia è diventata un vero distretto per gourmet: itinerari enogastronomici tra i migliori ristoranti a Senigallia!
La gola ha sempre bisogno di conferme. Nell’ultimo decennio infatti viaggiare per l’Italia significa soprattutto scegliere i luoghi in base alla gastronomia locale, e Senigallia sembra aver puntato sul turismo godereccio. I due trascinatori sono senza dubbio i grandi chef Mauro Uliassi e Moreno Cedroni, che attraverso la loro ricerca della materia prima, della fantasia e del buon gusto hanno coinvolto positivamente altre realtà ristorative. Tra gli itinerari enogastronomici, Senigallia può essere definito un vero distretto per gourmet, dalla colazione alla cena, dalle osterie al circuito Michelin. Ogni gola può trovare le proprie conferme!     L’Arca di Noè è una country house immersa nelle colline di Senigallia, fondata da Simonetta e Riccardo Morpurgo e arricchita da oggetti di design e animali da cortile assai emozionanti. Le colazioni sprizzano freschezza da tutti i pori: marmellate della frutta dell’immenso giardino (fichi, lamponi, albicocche), formaggi di loro produzione (pecorino e ricotta calda), uova delle proprie galline, dolci fatti rigorosamente in casa (ciambelloni e crostate), macedonie di frutta fresca, spremute e altre leccornie casalinghe. All’interno c’è l’Osteria La Muta con lo chef Leonardo che espleta alla grande la cucina tipica marchigiana (tagliatelle al ragù, animali da cortile al forno, baccalà con pomodoro e patate). www.arcadinoecountryhouse.com   Foto by Cristian Parravicini Per gustare e vivere con le proprie papille lo street food senigalliese, il locale Anikò dello chef Moreno Cedroni è il posto giusto. La definizione esatta è “salumeria ittica” perché il pesce viene inteso come “artifizio della mente golosa e giocosa”. Prosciutto di tonno e melone con marmellata di fichi&sherry, Scatoletta di pesce nella sua gelatina e le delicatissime guance dei pesci con cipolla e pomodoro, Fusilloro Verrigni con salmone marinato, maionese di rapa rossa salsa di cocco e lime e polvere yuso. Creatività al servizio del commensale-viaggiatore, quello che si siede, prende l’aperitivo ricercato e poi via, verso lidi sempre diversi e sperimentali. www.morenocedroni.it/aniko/main.php   Foto by Cristian Parravicini Mauro Uliassi è uno dei profeti dell’alta cucina italiana nel mondo. Il suo ristorante Uliassi è una sicurezza gastrozen; ha una cucina fatta di sapori della tradizione ma in chiave delicata, sofisticata, spensierata, esteticamente ammaliante e terribilmente buona. Insieme alla sorella Catia, lo chef ha trasformato il Lungomare Marconi in un successo di pubblico e critica enogastronomica. Ogni stagione ha il suo preciso menu. Da assaggiare: Spremuta fredda di granchio con molluschi e crostacei, Scarpetta di brodetto all’anconetana, La Capasanta in tandoori e il Cremoso al mascarpone, biscotto all’olio extravergine d’oliva, rabarbaro, gelato all’aceto balsamico e rapa rossa. Relax mentale, goduria oro-gastrointestinale. www.uliassi.it     L’Osteria del Teatro a Senigallia è un’istituzione per quanto riguarda gli albi gastronomici delle Marche (Via Fratelli Bandiera 70, 60019, Tel. 071 60517). Tra i ristoranti di Senigallia centro, l’Osteria del Teatro è tradizione, cultura e storia del buon mangiare: tra un libro in mano e un sugo con il finocchietto selvatico è possibile ammirare mostre pittoriche, contest fotografici e sculture di giovani artisti. Ottime le ricette regionali (ricette di pesce in primis) e la selezione dei formaggi, anche internazionali. Un bel bicchiere di Verdicchio, di Lacryma di Morro d’Alba o di Rosso Conero completano l’armonia degustativa.   Foto by Cristian Parravicini Moreno Cedroni possiede ovviamente anche un altro luogo da cerimonia gourmande, il ristorante Madonnina del Pescatore. Sul Lungomare di Senigallia, quello che porta alla frazione di Marzocca, lo chef ama sorprendere i pensieri dei buongustai con pietanze esuberanti, ricercate, degne di lode culinaria, inaspettati e di sapore eccelso. Andare da Moreno Cedroni significa sfidare l’ignoto, ma con la consapevolezza che si esce sempre vincitori. Da assaggiare il menu creativo, ossia la scelta dello chef in gustosa comunione con la moglie Mariella. Da assaggiare in particolare gli Gnocchi al ragù con gamberi rossi al limone e salsa leggera di cacio, Ostrica con panna acida, scalogno e caramello al lampone, Ricciola, salsa di porro e lemon grass, viola del pensiero e amaranto fritto e Sedano rapa croccante con gianduia e mozzarella, spuma di nutella e zenzero, gelato al pepe di Sezuan e tè Marco Polo. Sorprese per palpebre e stomaci curiosi. www.morenocedroni.it/madonnina/main.php   Foto by Francesca Ferrati Davanti alla Rotonda a Mare c’è poi il Caffè Pasquini di Senigallia. Design minimal ma luccicante di spirito giovane, atmosfera rilassata ma movimentata, cucina semplice ma ricca di gioviale effervescenza. Nata sulle orme della Pasticceria Pasquini (presente in diverse località italiane) dalla mente di Alessandro e Margherita Pasquini, il Caffè pullula di ragazzi vulcanici di sera, mentre di giorno, a pranzo, si può comodamente assaggiare le creazioni dello chef Andrea Mangoni. Qualche esempio? Triglia croccante ai cereali, maionese, yogurt e ketchup di rape rosse, Linguine, aglio, olio, peperoncino e bottarga, Calamarata con coniglio spadellato in potacchio e l’incredibile Ciambellone col cioccolato, una vera voluttà. www.pasquinipasticcerie.it     Infine a Ripe, a una decina di chilometri da Senigallia, c’è A Casa di Fabio, dove la cucina ruspante dell’entroterra si tramanda di generazione in generazione. Lo chef Fabio Landi sguazza nella tipicità della cucina marchigiana, ma con un tocco in più: la filosofia biologica. All’interno di questa “casa e agriturismo” si possono fare escursioni tra le tartufaie, tra i caseifici e le salumerie della zona, oppure nel suo stesso terreno: mezzo ettaro dedicato all'allevamento di animali di bassacorte, galline, anatre, oche e tacchini, nutriti durante tutto il ciclo di crescita, con prodotti naturali. Mangiare sano, a Km0 e veramente marchigiano, al 100%! www.acasadifabio.it

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy