Luoghi e Itinerari

Itinerari enogastronomici? In Val di Non e Val di Sole!

In Val di Non e Val di Sole gli itinerari enogastronomici sono incredibili per degustare prodotti locali come la mela dop, il formaggio Casolét, il salume Mortandèla e il pesce Salmerino alpino.
Per chi si trovasse in Trentino, in Val di Non o in Val di Sole, può lasciarsi prendere da gustosi itinerari enogastronomici, all’insegna dei Presidi Slow Food e delle eccellenze culinarie tipiche della zona. Grazie all’APT Valle di Non (www.visitvaldinon.it), la Strada della Mela e dei Sapori (www.stradadellamela.it), l’APT Val di Sole (www.valdisole.net) e la Terrazza dei Sapori si possono visitare gli agriturismi, le aziende produttrici e i luoghi di maggior interesse di questo luogo paradisiaco d’Italia. Ecco i prodotti che si possono trovare e degustare: La Mela Dop Val di Non è il prodotto simbolo della zona che ha reso la Valle famosa in tutto il mondo. Le varietà Renetta Canada, Golden Delicious e Red Delicious nell’anno 2003 hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento dop. Da queste meravigliose mele si ottengono anche succhi biologici, aceto balsamico, sidro, confetture e marmellate, mousse fresche e distillati. Per non scordarsi dello strudel di mele! Il Casolét della Val di Sole è un tipico formaggio di montagna dal profumo d’erbe d’alpeggio, a pasta molle e cruda ottenuto da latte intero. È Presidio Slow Food. Dal sapore dolce e delicato, è il formaggio ideale per torte salate. La Mortandèla affumicata della Val di Non, ha una curiosa forma a polpetta, leggermente affumicata, Presidio Slow Food, ed è il salume tipico della valle. Le sue dimensioni cambiano al variare della grandezza delle mani dei pochi macellai specializzati che ancora oggi la producono artigianalmente. Può essere gustata sia cruda che cotta con polenta, patate e ortaggi. Si abbina perfettamente con i “tortei” o la torta di patate. Il Salmerino alpino è un pesce prelibato allevato nelle pure sorgenti di montagna. Nella Val di Non e Val di Sole si apprezza molto in cucina questo pesce d’acqua dolce, che in queste zone trova l’ambiente ideale in cui vivere e crescere. E per finire con un bel bicchiere di vino non può mancare il Groppello di Revò IGT, da antico vitigno autoctono presente in queste valli dal ‘500. I vigneti sono posti lungo le ripide e soleggiate pendici che scendono verso il Lago di S. Giustina: un vino davvero estremo! È un vino che va bevuto giovane con i tipici piatti della tradizione.
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy