Prodotti di qualità

Il Natale gourmet di Peck

Peck, in via Spadari è sin da 1883 l’insegna che stupisce e conquista, portando in tavola il meglio dell’enogastronomia italiana ed internazionale. È il luogo dove il gusto e la ricercatezza si incontrano per dar vita ad esperienze uniche. Un posto dai sapori e dai profumi eccezionali, meta obbligata degli amanti del buon cibo, del buon vino, del prodotto d’eccellenza.
Una vasta gamma di selezioni regalo sono da Peck composte a regola d’arte, ideate appositamente per offrire un Natale memorabile, scandito da attimi di puro ed altissimo gusto. Il panettone, le bollicine, i salumi dell’Italia delle eccellenze e le specialità da veri gourmand si incontrano in combinazioni esclusive per rendere la festa del Natale unica e memorabile. Combinazioni che si possono costruire passeggiando per i banconi del negozio o consultando il catalogo di Natale 2016, nato attorno alle diverse professionalità che fanno di Peck un grande produttore e selezionatore. 

Un catalogo da sfogliare come uno dei più affascinanti racconti gourmet. Perché il Natale di Peck è fatto da grandi prodotti, ma anche dalle persone che sanno farli grandi, nel produrli direttamente in laboratorio o anche solo nel saperli selezionare con attenzione. Professionisti che da anni, dietro il banco, in cucina o in laboratorio, sanno trattare la materia prima e sublimarla. Questo Natale Peck ha voluto che fossero loro in prima persona a “metterci la faccia” e l’expertise, raccontando con passione ed orgoglio la magia delle feste. 

C’è il Pasticciere Galileo Reposo, nuova professionalità entrata nella squadra di Peck dall’estate 2016, per il quale “Fantasia è la parola d’ordine nel laboratorio di pasticceria. Si ritrova in ogni nostra creazione, negli abbinamenti di forme, colori e sapori, e anche in ogni confronto con il mio team, che è sempre occasione di crescita e di spunto per nuove idee. Con questo spirito di collaborazione e dialogo riusciamo ad incanalare la fantasia e l’immaginazione di ognuno in creazioni che esprimano eleganza e nobilitino la materia prima”. Se cercate delle piacevoli varianti, oltre ai diversi formati di Panettone classico, vi invito a scoprire: la Veneziana, il dolce di Capodanno con arancia candita e una croccante copertura di mandorle; il Panettone senza uvetta e canditi, per chi non ama i cubetti di canditi ma non vuole rinunciare alla fragranza e alla tradizione; il Panettone con pere e cioccolato, per i più golosi; e infine, la mia personale creazione del 2016, il Panettone con canditi di arancia, ananas e zenzero. 

C’è lo Chef Matteo Vigotti, a capo di una nutrita brigata, che spiega quanto il periodo natalizio rappresenti “il punto più alto di un anno di lavoro, fatto di ricerca, di formazione, di riflessioni e di lunghe preparazioni. La tradizione è ciò che contraddistingue le proposte natalizie del banco dei piatti pronti, ma ogni anno proponiamo rivisitazioni, ricette innovative che guardano alle tendenze internazionali e presentazioni più attuali dei must che non possono mancare in tavola a Natale”. 

C’è il Salumiere, Paolo Schiavone, responsabile dei laboratori di salumeria e macelleria, che dice che “L’elemento imprescindibile del mio lavoro? Il tempo. Il tempo per frollare, per stagionare, per marinare. Il tempo per imparare. Lavoro nei laboratori di Peck da 25 anni, durante i quali ho imparato tanto e migliorato moltissimi aspetti di questo mestiere. Ho fatto mio il valore dell’esperienza. Nel mio laboratorio regnano l’ordine, la puntualità e la pulizia, fondamentali per la buona riuscita di ogni cosa. I nostri salumi vantano una provenienza rigorosamente controllata ed una stagionatura costantemente vigilata". 

Ci sono i Formaggiai Davide e Albino Tirelli, che affermano che “In tanti anni di lavoro (rispettivamente, 31 per Albino e 26 per Davide) nei laboratori sotterranei di Peck abbiamo visto molte evoluzioni, dal cambiamento dei consumi, all’introduzione di nuove tecniche… ma la qualità dei prodotti, l’attenzione ai dettagli, e la collaborazione tra colleghi sono rimasti identici a quando siamo arrivati a Milano da Lodi per lavorare da Peck”.
 
E infine c’è il Sommelier, Giuseppe Cipri, responsabile dell’Enoteca, che dice orgoglioso “Ho l’onore di custodire più di 3000 prestigiose etichette provenienti da quasi tutto il mondo, e ho il piacere di portare i clienti in giro per le regioni enologiche più importanti passando tra gli scaffali di bottiglie. Gli Champagne e gli spumanti, immancabili per celebrare le feste, sono i più gettonati di questo periodo; segue l’universo dei vini rossi italiani e francesi e dei bianchi più intensi e aromatici. Anche i distillati rappresentano il regalo perfetto per l’eleganza, il valore e la storia che racchiudono nelle preziose bottiglie.” 

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy