Libri

“Il giusto e il gusto” di Davide Oldani

L’arte della cucina popolare e umile raccolta nell’ultimo libro di Davide Oldani: “Il giusto e il gusto” edito da Feltrinelli.
“Il giusto e il gusto” si apre con una frase che dovrebbe riecheggiare in tutte le scuole di cucina come insegnamento di umiltà e come monito per i giovani che vogliono emulare i loro miti senza allenarsi al gioco: “La cucina bene fatta, come ogni cosa ben fatta, non ha scorciatoie. Se arrivi al traguardo troppo presto o troppo facilmente […] ti sei perso qualcosa per strada”. Questo è il significato di un libro scritto da uno dei più pop-olari chef italiani, Davide Oldani, ma che arriva da un percorso di intenso allenamento nelle cucine dei più grandi maestri, Gualtiero Marchesi e Alain Ducasse in primis. Davide Oldani pensa a una cucina fatta di ingredienti semplici e non inutilmente costosi, a sedie e tavoli che siano comodi, a spazi fra tavolo e tavolo che stabiliscano, se è il caso, relazioni ma non impongano eccessiva vicinanza. Lui ci dice come tornare con leggerezza ai piatti tradizionali rinnovandoli dall'interno. Oldani ci parla, in questo libro, di princìpi condivisibili, di modelli comportamentali e imprenditoriali di grandissima essenzialità. Ci racconta di uno chef che non solo sta in cucina ma la vive sempre in prima persona. Queste le 10 pillole di filosofia POP che ama raccontare ogni giorno online:
  1. Bisogna valorizzare l'equilibrio dei contrasti, in cucina e nella vita.
  2. In cucina, il design è il contenitore che deve valorizzare il contenuto.
  3. Ogni attività deve avere un profitto, ma i prezzi devono essere corretti.
  4. La curiosità e l'osservazione sono il modo migliore per interpretare le esigenze dell'ospite.
  5. Da ogni errore nascono possibilità, basta saperle sfruttare.
  6. La priorità, per chi cucina, è l'attenzione al benessere delle persone.
  7. Ogni ingrediente, dal più umile al più ricercato, merita lo stesso rispetto.
  8. Al vino si deve dare la giusta importanza.
  9. La spesa va fatta sempre a stomaco pieno, per evitare sprechi.
  10. Il brand deve essere immediato, facile da ricordare.

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy