Libri

Il cibo kasher secondo Moni Ovadia

Libri di cucina: il cibo kasher raccontato da Moni Ovadia. Se bastasse solo questa frase a descrivere il nuovo libro culinario di Einaudi Editore, "Il conto dell'ultima cena", sarebbe un vero delitto nei confronti della letteratura e della cultura ebraica euro-mediorientale. Si può definire questo piccolo manuale come un pamphlet enogastronomico tendente al vegetariano, tra il sacro del Vecchio Testamento e il profano delle storielle ebraiche. La tradizione del kasherut indica i cibi che si possono o meno consumare secondo le rigide regole della Torah giudaica. Partendo da qui il colto musicista Moni Ovadia racconta ricette, aneddoti e memorie culinarie legate alla sua cultura, sefardita e o askenazita che sia. Dal falafel al capretto, dall’hummus alla manna divina: il panegirico della cucina kasher è arrivato, ed è biblicamente molto accattivante. Parola di Moni Ovadia. “Il conto dell’ultima cena” Einaudi Editore Lingua italiano 140 pagine 16 euro
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy