Appuntamenti

Il Campionato del mondo della pizza: il Trofeo Caputo a Napoli

I migliori pizzaiuoli del mondo saranno riuniti nella capitale mondiale della pizza, Napoli, per contendersi il Trofeo Caputo: un'occasione da non perdere per chi ama cucinarla e degustarla!

Il 2 e 3 settembre, a Napoli, sul lungomare Caracciolo, si disputerà la finale del XIII Campionato del Mondo del Pizzaiuolo – Trofeo Caputo, promossa dall’Associazione Pizzaiuoli Napoletani. Dopo un percorso durato un anno, in cui l'Associazione Pizzaiuoli Napoletani ha organizzato la Caputo Cup in giro per il mondo, i vincitori delle diverse “tappe” si contenderanno il titolo di Campione del Mondo assieme agli altri pizzaiuoli, oltre 500 provenineti da 40 paesi,  che parteciperanno alla kermesse.
Alla sfida internazionale prenderanno parte, tra gli altri, i vincitori delle competizioni svolte in: Giappone, Portogallo, Israele, Russia, Australia, Dubai, Taiwan, Emirati Arabi. L'inizio delle gare, aperte al pubblico e con ingresso gratuito,  è previsto per le ore 15.00 
Sarà possibile seguire le evoluzioni della competizione anche tramite i social network e le piattaforme virtuali, la Farina Caputo si è attestata, infatti,  come la più social d'Italia. La pagina facebook “Molino Caputo - la farina  di Napoli” (https://www.facebook.com/AnticoMolinoCaputo)  ha registrato un  incremento del pubblico del 500% e conquistato quasi 8000 followers in pochi mesi, attestandosi come la prima pagina sul web per categoria.

L'evento vuole evidenziare e celebrare i requisiti essenziali dell'essere pizzaiuoli, con la u. Ma dimostra anche come, avvalendosi delle giuste tecniche e degli ingredienti migliori, la pizza classica napoletana sia replicabile in tutto il mondo. La competizione si svolgerà, come lo scorso anno, alla Rotonda Diaz di via Caracciolo, in quello che è stato battezzato lo Stadio della Pizza: spalti e tribune con vista sul golfo di Napoli, dal quale ammirare l'abilità dei pizzaioli. La gara prevede l’assegnazione di 8 titoli per altrettante categorie che vanno dalla preparazione della pizza classica fino a quella acrobatica, passando per la pizza senza glutine e la categoria S.T.G. (Specialità Tradizionale Garantita).

Il Campionato si inserisce all'interno dell'ancor più vasto programma del Napoli Pizza Village: una festa di 50 ore, in sei giorni, dalle 18 alle 24 da trascorrere sul lungomare più bello della nostra Penisola, dal 2 al 7 settembre.
Già pronti a riscaldarsi i 50 forni in rappresentanza delle pizzerie più famose di Napoli e provincia, con uno squadrone di oltre 170 pizzaiuoli e 480 collaboratori per preparare e servire oltre 100.000 pizze.

Non solo pizza, ma anche spettacoli, concerti e show sul palco che permette una visione a 70mila persone calcato ogni giorno dai conduttori di Radio Kiss Kiss Network che coinvolgeranno il pubblico e presenteranno gli spettacoli e i dj set. Giochi di luce, con laser e fasci luminosi, esalteranno il lungomare e proietteranno nel cielo notturno i “bagliori” della manifestazione.


[gallery ids="57743,57740,57742,57741"]